Martedì, 15 Giugno 2021
Eur Torrino / Viale Beata Vergine del Carmelo

Mostacciano: l’ex cinema Excelsior è un cumulo di macerie

Per anni è stato l'unico cinema del quadrante, in grado di coprire l'utenza di Spinaceto, Decima e Mostacciano. Oggi l'Excelsior è divenuto il catalizzatore del vandalismo giovanile della zona

Vetrine infrante. Scritte ingiuriose. Quadro elettrico scomparso. Manicotto anticendio depredato. Un condizionatore trasformatosi in un vuoto  contenitore. Bottiglie di birra ovunque. E’ irriconoscibile l’ex cinema Excelsior. Chi non l’ha mai frequentato, a stento potrebbe credere che, quel cumulo di macerie, sia stato uno dei luoghi di maggior aggregazione del territorio.

GLI ANNI GLORIOSI - Per anni all'inizio di via Beata Vergine del Carmelo c’è stato un cinema. Tre sale in grado di soddisfare l’utenza di Mostacciano e dei quartieri limitrofi. Da Tor de’ Cenci al Torrino, prima dell’apertura del Punto Verde Qualità Stardust Village, non esistevano altre sale cinematografiche in zona. Decine di migliaia di residenti quindi, avevano soltanto un luogo dove andare, se non volevano raggiungere l’obelisco dell’EUR.

LA CONCORRENZA - Gli anni novanta hanno rappresentato forse il periodo di massimo splendore per l’Excelsior.  Ma si tratta di un’epoca fa. Poi la modernità ha poi bussato alla porta, portando con sè un fardello carico di conseguenze.  La concorrenza delle  multisale, aperte da grossi gruppi cinematografici da Magliana ad Ostia, ha messo in ginocchio la struttura. Comportando l’inevitabile passaggio di testimone. Da cinema a sala bingo. E poi, nemmeno più quello.

UN ECCEZIONALE DEGRADO - Nonostante tutto l’Excelsior e la galleria che lo ospita, anch’essa seriamente dissestata, hanno continuato a rappresentare un polo d’attrazione. Loro malgrado sono divenute il più importante catalizzatore del vandalismo giovanile della zona. Un record. Di quelli però che si dovrebbero evitare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostacciano: l’ex cinema Excelsior è un cumulo di macerie

RomaToday è in caricamento