Martedì, 28 Settembre 2021
Eur Ardeatino / Via Ardeatina

Via Millevoi: i Comitati di Quartiere tornano a chiedere lo sgombero degli insediamenti abusivi

Il CdQ Vigna Murata e il CdQ Millevoi Ardeatina chiedono lo sgombero delle aree tra Cecchignola e via MIllevvoi, perché “nonostante le rassicurazioni ricevute, gli insediamenti abusivi sono anche cresciuti”

Fumi tossici, rovistaggio e disturbo della quiete pubblica. Per queste motivazioni i cittadini dei quartieri compresi tra Cecchignola e via Millevoi, tornano a chiedere lo sgombero degli insediamenti abusivi dell’area.

LO SGOMBERO RICHIESTO - “I due Presidenti del Comitato di Quartiere Millevoi Ardeatina e del Comitato di Quartiere  Vigna Murata, qualche giorno fa hanno di nuovo scritto alle Autorità preposte per sollecitare un intervento che metta in sicurezza la nostra zona – scrive in una nota l’avvocato Carla Canale -  Nonostante la precedente comunicazione dello scorso 8 luglio 2013 e delle rassicurazioni ricevute, infatti, non è stato effettuato l'intervento promesso di sgombero delle aree tra via Cecchignola e via Millevoi dove sono presenti insediamenti abusivi che nei ultimi giorni hanno avuto una crescita del numero dei componenti”.

I DISAGI PER I RESIDENTI - All’epoca della prima richiesta d’intervento, i due Comitati di Quartiere lamentavano condizioni di degrado e di scarsa sicurezza che sembrano, stando alle dichiarazioni di Canale,  non essersi affatto risolte. “ Si è fatto presente che, nel corso della giornata, queste persone sono solite frequentare i quartieri Millevoi e Fonte Meravigliosa/Prato Smeraldo, creando non pochi problemi di sicurezza, svuotando cassonetti e rovistandoli, entrando nei negozi e disturbando le persone che si trovano sedute nei parchi, e sporcandoli, mentre nel corso delle ore notturne inoltre molti di essi si recano nella parte del fosso della Cecchignola dietro a via Riccardo Forster 88-104 per dar fuoco ai fili della luce ed altro materiale per estrarre il rame. Il tutto comporta la dispersione di fumi tossici nell’aria  - ricorda la Presidente del CdQ Vigna Murata - che rendono i quartieri ad alto rischio per la salute ed incolumità dei cittadini dei due quartieri, costretti a più riprese a chiamare la pubblica sicurezza per interventi notturni”.

FUMI TOSSICI - Tra le segnalazioni effettuate, quella del rovistaggio e soprattutto quella della dispersione di diossina e di altre sostanze tossiche derivanti dalla combustione, sta divenendo estremamente diffusa. A Tor de’ Cenci fu per anni denunciata una tale circostanza dal Comitato di Quartiere, prima dello sgombero del campo nomadi. Ma anche a Fonte Laurentina, ancora qualche settimana fa, questo problema sembrava particolarmente avvertito.

LA RICHIESTA D'INTERVENTO - “Al fine di evitare poi il ripetersi di siffatte situazioni si è, poi, chiesto anche di trovare una collocazione alle persone ivi stabilitesi, eliminare nel contempo  ed in tempi brevi – sottolinea Carla Canale - le canne e la vegetazione spontanea che costeggia via della Cecchignola, rendendo così visibile e quindi  più facilmente controllabile lo spazio suindicato.  Infine  chiediamo di coprire la stradina creata con terra di riporto in modo tale da impedire un nuovo insediamento” . La richiesta, ancora una volta, è stata rivolta anche alla Presidenza del Municipio IX.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Millevoi: i Comitati di Quartiere tornano a chiedere lo sgombero degli insediamenti abusivi

RomaToday è in caricamento