Giovedì, 29 Luglio 2021
Eur Torrino / Via Ostiense

Decima - Torrino: i miasmi non provengono dal depuratore Acea Ato2 Rm Sud

Un incontro tra una delegazione del Cdq, il direttore dell'impianto e l'assessorato all'ambiente dissipano i dubbi sul depuratore

Tre ore di incontro, serrato, teso in alcuni momenti.


Con il direttore dell’impianto, ing Guglielmo Ranalletta, ad illustrare il funzionamento dell’impianto di depurazione più grande di Roma. Ed una folta delegazione del Cdq Decima Torrino, quasi dieci persone, a chiedere spiegazioni sui miasmi percepiti soprattutto a partire da giugno.

A fine giornata, la delegazione, seppur soddisfatta per la disponibilità mostrata dal responsabile dell’impianto, è rimasta a bocca asciutta. Nessuna causa certa è stata individuata, come responsabile dei frequenti cattivi odori.

Molte, al contrario, le ipotesi avanzate.


Per l’ing Ranalletta, l’unico fattore di rischio, tuttavia escluso, è riscontrabile nella fase di trasferimento dei fanghi, dai silos ai  camion. Si tratta tuttavia di un’operazione della durata di pochi minuti, da escludere principalmente perché non collima con le fasce orarie e le giornate che il Comitato di Quartiere ha indicato come particolarmente esposte, cioè la notte e durante il fine settimana, quando, ovviamente, i camion non possono viaggiare.

Le cause andranno cercate, con il supporto anche dell’Assessorato all’Ambiente del Municipio e del Comune, proprietario dell’impianto, all’esterno dello stesso.

Perché i miasmi ci sono, si percepiscono molto distintamente ed è impossibile negarlo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decima - Torrino: i miasmi non provengono dal depuratore Acea Ato2 Rm Sud

RomaToday è in caricamento