rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Eur Trigoria / Via Ardeatina

Falcognana: intervenire su via Ardeatina

L’ennesimo incidente diventa spunto di riflessione sulle operazioni per la messa in sicurezza della strada provinciale. Tra le proposte il rafforzamento della segnaletica stradale, l’ installazione di un semaforo a chiamata ed una limitazione a 50 km/h

La tragica morte, accorsa in giornata, all’altezza di Santa Palomba, ha riacceso il dibattito sulla messa in sicurezza della via Ardeatina.

Una tragedia annunciata. La scomparsa dell’anziana residente, investita da un camion mentre attraversava la strada, lascia sgomenti. E apre la strada ad una serie di considerazioni, circa la mancata messa in sicurezza della consolare.
"Purtroppo e' successo quello che i cittadini temevano da tempo. A Falcognana, il mio quartiere, tutti ne parlavano” ha commentato Stefano Ambrosetti, dirigente PdL, già esponente de La Destra, a cui fanno eco le dichiarazioni dell’ex Presidente del Municipio XII Paolo Pollak.

Le proposte. “L'ennesimo incidente, oggi mortale, deve far riflettere la competente Provincia di Roma che da anni viene incalzata da istituzioni e cittadini sulla messa in sicurezza di una consolare che ogni giorno viene percorsa da un enorme flusso di autotreni : se non si arriverà ad interdire il traffico di questi autotreni, bisogna da subito e finalmente applicare degli accorgimenti che da tempo il Municipio chiede, come l'installazione di un semaforo a chiamata – commenta Pollak – inoltre, bisogna portare il limite di velocità a 50 chilometri orari e rinforzare in modo consistente la segnaletica verticale ed orizzontale,  soprattutto in prossimità dei centri abitati e delle fermate dei mezzi pubblici».

La responsabilità della consolare. Sulle responsabilità della Provincia, nel giorno dell’annunciata autocandidatura di Nicola Zingaretti a Sindaco di Roma, pesano come macigni. “L'enorme flusso di autotreni che giornalmente percorrono l'Ardeatina fa paura, la sua pericolosita' e' sotto gli occhi e sulla bocca di tutti, ma l'incuria della Provincia lascia senza parole. Nonostante le numerose denunce pubbliche da me effettuate, e nonostante da tempo il Municipio XII aveva chiesto l'installazione di un semaforo a chiamata – incalza Ambrosetti - che oggi avrebbe salvato la vita ad una donna, non e' stato fatto nulla. Non si capisce, ancora oggi, come mai in tutti i centri abitati c'e' il limite di velocita' a 50 chilometri orari, mentre nel quartiere di Falcognana il limite e' di 60".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falcognana: intervenire su via Ardeatina

RomaToday è in caricamento