rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Laurentino Trigoria / Via Mario Vinciguerra

Trigoria, la “voragine sulfurea” compie tre anni: “Il pollaio è ancora lì, dove sono gli interventi promessi?”

La voragine apertasi in un parcheggio di Trigoria, a poca distanza dal centro sportivo Fulvio Bernardini, non è stata chiusa. Laura Pasetti (FdI): “Situazione insostenibile, deprezza anche gli immobili circostanti”

In via Mario Vinciguerra, nel quartiere di Trigoria, nel settembre del 2017 si è aperta una singolare voragine. Singolare perchè, a pochi centimetri del manto stradale, è stata individuata una sorgente sulfurea.

L'attenzione sulla voragine

La voragine di Trigoria, da allora, è stata transennata. Le fastidiose esalazioni provenienti dal sottosuolo, hanno però destato preoccupazione tra i residenti. Dopo un primo intervento di Vigili del fuoco e vulcanologi, sul posto si sono recati anche i tecnici del Dipartimento Sicurezza e Protezione Civile di Roma Capitale che, a seguito di un’interrogazione presentata dal consigliere Massimiliano De Juliis (FdI), ha chiarito la natura di quelle esalazioni.

I gas esalati

“L 'area adiacente alla voragine  - si leggeva nel verbale redatto nel 2019  dalla Dipartimento capitolino - è interessata da esalazioni di gas endogeni, principalmente anidride carbonica, idrogeno solforato e radon che possono essere causa di problematiche alla salute pubblica”.  Da qui la necessità di monitorare gli effetti di quei gas.

Una situazione di stallo

Tra i residenti però continua a serpeggiare il malcontento. “Oggi, a fine 2020 nulla è cambiato, il pollaio con la sua voragine sono ancora lì, tra l’indifferenza generale ed il costante stato di allerta dei residenti e delle attività adiacenti - segnala Laura Pasetti, del coordinamento municipale di Fratelli d’Italia - si ha la sensazione di essere sospesi nel vuoto, con l’acqua che scava le sue strade”.

Le ricadute economiche

La mancata soluzione di un problema che si trascina da tre anni, e che plasticamente è rappresentato dalla permanenza delle transenne, ha ricadute anche di carattere economico. “I proprietari che decidessero di vendere o affittare i loro immobili vedono naturalmente deprezzarsi il valore dei loro beni” ha fatto notare Pasetti che, alla maggioranza municipale, chiede “ spiegazioni rapide e trasparenti sulle motivazioni del mancato intervento di ripristino”. Anche perchè, a distanza di tre anni dalla sua apertura,  la voragine di via Vinciguerra sta per traguardare un record di longevità.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trigoria, la “voragine sulfurea” compie tre anni: “Il pollaio è ancora lì, dove sono gli interventi promessi?”

RomaToday è in caricamento