Laurentino Laurentina / Via Laurentina

Via Laurentina il tratto dopo il cimitero resta al buio: "E’ normale per una strada provinciale"

Dopo il cimitero Laurentino la strada consolare è scarsamente illuminata. Nel futuro, la situazione non cambierà. Seri (CdQ): "I lavori proseguono per la messa in sicurezza, ma non riguarderanno l'illuminazione"

Percorrere via Laurentina può risultare particolarmente insidioso dopo il calar del sole. Soprattutto nel tratto di strada che si sviluppa dopo la rotatoria del Cimitero Laurentino. Da lì in poi “fino a Selvotta -  come la signora Nicoletta A. ha ricordato a Romatoday – scarseggia molto l'illuminazione ed lavori sono ancora in alto mare mentre sarebbero dovuti finire parecchio tempo fa”.

I RITARDI - “E’ chiaro che i lavori per la messa in sicurezza della Laurentina non stanno procedendo come avremmo voluto – riconosce Lorella Seri, Presidente del Comitato Cinque Colline – ci sono state difficoltà di ogni genere. Sicuramente la burocrazia non sta aiutando, anzi. Però va considerato che ci sono delle fasi di lavorazione che richiedono tempo, ad esempio per spostare le cabine Acea a bordo strada. Altre, in cui il tempo si perde perché c’è gente, com’è capitato, che lascia l’auto parcheggiata a Santa Serena nel punto in cui si doveva intervenire per realizzare il muro di contenimento”.

L'ILLUMINAZIONE - I lavori dunque procedono, anche se con dei rallentamenti. “Abbiamo creato un ottimo rapporto con la Città Metropolitana con cui c’è un’interlocuzione costante, peraltro caratterizzata da reciproca stima e fiducia. Vorrei però ricordare ai residenti che, nel tratto dopo il Cimitero Laurentino, la strada è provinciale. E le strade provinciali sono prive d’illuminazione. Cosa che invece non accade per la viabilità di cui è competente il Comune. Si potrebbe pensare, in un futuro, di chiedere che la consolare venga gestita direttamente dai dipartimenti capitolini. In quel caso però, bisogna ricordare  – conclude la Presidente del Comitato Cinque Colline – che vanno rispettati anche una serie di vincoli e divieti, come quello che limitano la velocità  a 50chilometri orari”. Per ora, la richiesta non è comunque praticabile. E si procede alla messa in sicurezza, come previsto dal bando della Città metropolitana.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Laurentina il tratto dopo il cimitero resta al buio: "E’ normale per una strada provinciale"

RomaToday è in caricamento