Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Laurentino Laurentina / Via Laurentina

Lavori via Laurentina, più lenti ma "con più garanzie sul risultato finale"

Il vicesindaco della Città Metropolitana ha incontrato il Presidente del Municipio IX ed i residenti delle "Cinque Colline". Soddisfatti i cittadini: "Non si va spediti come avevamo sperato, ma ci sono più garanzie sulla qualità del risultato"

I residenti lo ripetono come un mantra. I lavori su via Laurentina devono essere terminati prima possibile, perché la strada non è sicura. E recentemente se n’è avuta l’ennesima dimostrazione, in uno dei tratti più critici della consolare.

IL MEMORANDUM - I cittadini lo hanno ripetuto anche al Vicesindaco della Città Metropolitana, a cui il Comitato delle Cinque Colline ha presentato un articolato memorandum delle opere da terminare. “In soli 9 km di provinciale piangiamo negli ultimi 5 anni 12 morti e 150 feriti gravi – è stato ricordato a Fabio Fucci – non passa settimana che le condizioni di abbandono della strada favoriscano il verificarsi di nuovi incidenti. L’ultimo è avvenuto nel tratto più pericoloso, quello che i residenti chiamano ‘la discesa della morte’ dove, giovedì 3 novembre, un autotreno ha sbandato sull’asfalto viscido e dissestato riversando gasolio e bloccando la strada per tuta la mattinata”.

LA PROMESSA - Il Vicesindaco della Città Metropolitana ha ascoltato le richieste dei cittadini. Le condizioni della via Laurentina sono d’altra parte note. “Non possiamo permetterci di perdere tempo – aveva dichiarato il Sindaco di Pomezia e Vicesindaco della Città Metropolitana Fabio Fucci alla vigilia dell’incontro -  La scorsa settimana  ho sollecitato gli uffici dell'Ente metropolitano di fornire tempi e lo stato dell'arte dei lavori che debbono trovare necessariamente un punto di chiusura. I cittadini e chi percorre quel tratto di strada debbono essere informati sulla situazione. L'impegno è quello di chiudere al più  presto un’ opera finanziata che non può subire ulteriori ritardi”.

LAVORI DI QUALITA' - All’appunamento ha preso parte anche il Presidente del Municipio IX Dario D’Innocenti che, raggiunto telefonicamente, ha confermato una ripresa dei lavori nel corso della prossima settimana. “A noi non interessa soltanto che i lavori siano svolti con celerità – ha puntualizzato il Minisindaco - Riteniamo che sia altrettanto importante che vengano  eseguiti bene. Perché soltanto in quel caso, si determina un risparmio per la collettività. Sui materiali, ora si fa molta più attenzione rispetto al passato. Ma proprio per questo, bisogna considerare che c’è il rischio che si creino avvallamenti, perché sotto il tappetino di asfalto ci sono strati che, a seconda di quando sono stati realizzati, hanno consistenze differenti".

IL SOTTOFONDO STRADALE - Centrale diventa quindi la qualità del sottofondo stradale. D "Buona parte del lavoro adesso si sta concentrando proprio su questo aspetto – ha spiegato il Minisindaco - ed è importante farlo bene, perchè da queste verifiche dipenderà se, in futuro, si andranno a creare o meno avvallamenti”. Con tutte le conseguenze intuibili in termini di sicurezza stradale. A margine dell'incontro i referenti del Comitato Cinque Colline hanno commentato: "Si procede non con la speditezza che avremmo desiderato ma complessivamente - ha valutato Stefano Leprini - con maggiori garanzie di prima sul risultato finale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori via Laurentina, più lenti ma "con più garanzie sul risultato finale"

RomaToday è in caricamento