EurToday

Ardeatina, in periferia manca l'acqua potabile: "Il Campidoglio autorizzi nuove condotte idriche"

Il via libera alla condotta di Tor Pagnotta non risolve il problema dell'approviggionamento idrico nella periferia del Municipio IX. A Montemigliore ed a Trigoria il servizio non è ancora garantito

Serviranno diciotto mesi di lavori per portare l'acqua in via di Tor Pagnotta, in via di Torricola ed a Casale Bicocca. Ma la buona notizia è che il Campidoglio ha dato il via libera ai cantieri che, AceaAto2, dovrà allestire per fornire quel quadrante di acqua potabile.

Un moderato entusiasmo

Il problema però non è stato ancora risolto e residenti e commercianti continuano a vivere gli stessi disagi di sempre. Il territorio interessato dall'intervento ha infatti accolto la notizia senza particolare entusiasmo."Siamo soddisfatti per questo passo in avanti  che arriva dopo anni di nostre battaglie - ha sottolineato Emanuele Belluzzo, presidente del Comitato di Quartiere di Tor Pagnotta Bel Poggio Casale Bicocca  - tuttavia la nostra battaglia finirà solo quando la condotta verrà realizzata".

L'intervento autorizzato

L'intervento, autorizzato dalla Giunta Capitolina, prevede un costo di 2,6 milioni di euro. Si tratta di risorse necessarie per garantire il prolungamento di 1 chilometro della condotta su via di Tor Pagnotta fino a quella esistente, una tubazione di 2,2 chilometri su via Ardeatina a partire dal collegamento con via Andrea Millevoi fino all’incrocio con via delle Cornacchiole e l’installazione di un tratto breve di circa 80 metri su via di Torricola. 

Il quadrante Laurentina/Ardeatina

I lavori, il cui cronoprogramma ancora deve essere definito, non risolveranno tutti i problemi relativi al servizio di approviggionamento idrico del quadrante compreso tra via Laurentina e via Ardeatina . "Ora si deve accelerare per altri progetti come la rete idrica Montemigliore e la rete idrica di Torretta, nella zona di Trigoria" hanno fatto notare i consiglieri di Fratelli d'Italia Andrea De Priamo e Massimiliano De Juliis. Ed i problemi non si limitano ai quartieri citati.

Senza acqua nè fogne

"In via Canestrini gli abitanti devono fare a meno sia dell'acqua potabile che delle fognature. E ci sono altre aree, nel territorio, i cui residenti ancora sono costretti a smaltire la acque scure con appositi impianti di fitodepurazione" ha spiegato De Juliis. In definitiva l'intervento che il Campidoglio ha autorizzato, contribuirà, una volta realizzato, a miglioare le condizioni di vita dei residenti e dei commercianti di Tor Pagnotta. Ma i disservizi, in molti tra i quartieri più periferici del Municipio XI, vanno ancora affrontati.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento