Laurentino Eur / Via Laurentina

Nidi Municipio IX, ritardi nei pagamenti. Alleori: "Si rischia la chiusura"

Ci sono asili nido convenzionati che nel territorio municipale stanno subendo dei ritardi nei pagamenti. Alleori (FI): "Ne fanno le spese i dipendenti, bisogna fare subito qualcosa"

Immagine di repertorio

Sul tavolo del Presidente del Municipio IX è arrivata una lettera. Si tratta di un'interrogazione che ha un preciso obiettivo. Sollevare  una questione poco conosciuta ma molto sentita: il ritardo nei pagamenti degli asili nido convenzionati. Un problema che rischia d'inficiare non solo le festività natalizia. Ma anche la tenuta stessa di un sistema di partenariato essenziale nel territorio.

IL PROTRARSI DEL PROBLEMA - "Da tempo che il dipartimento di Roma capitale sta indietro con i pagamenti degli asili nido privati convenzionati - ci spiega il Consigliere Gino Alleori, già Presidente della Commissione Scuola -  Questa situazione sta creando non pochi disagi e problemi a tanti asili del IX Municipio come ad esempio l' asilo nido convenzionato 'La giungla' a Trigoria . Si rischia così,di innescare un meccanismo a catena".

L'EFFETTO DOMINO - Il circolo vizioso causato dal ritardo nei pagamenti è intuitivo. "Succede questo: il titolare dell asilo nido non viene pagato dal Dipartimento - ricostruisce Alleori - e lui a sua volta non paga i dipendenti, che così rischiano di andare via. Tutto questo come al solito causa gravi disagi e problemi ai bambini e alle loro famiglie". A fronte di questa situazione, è stata presentata l'interrogazione municipale. "Ho sollecitato il presidente Santoro e l'Assessore alla scuola, di attivarsi con urgenza con il dipartimento di Roma Capitale per verificare e sollecitare la questione pagamenti. Bisogno davvero scongiurare eventuali chiusure degli asili privati convenzionati. Perchè questo - conclude Alleori - sarebbe causa di grandissimi problemi ".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nidi Municipio IX, ritardi nei pagamenti. Alleori: "Si rischia la chiusura"

RomaToday è in caricamento