rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Laurentino Eur / Via Laurentina

Ritardi filobus e ponte sul G.R.A.: “Caro Caudo, vogliamo partecipare alla commissione di vigilanza”

I residenti chiedono trasparenza sul rispetto degli accordi tra i costruttori ed il Comune. All'Assessore alla trasformazione urbana Caudo si chiedono anche novità sull'attivazione dei tavoli della partecipazione

La puntata di Presa Diretta  sui Trasporti Pubblici, andata in onda il 21 settembre, ha fatto saltare dalla sedia più di qualche residente. Nel territorio municipale i primi a chiedere conto di quanto visto in tv, sono stati i residenti di Fonte Laurentina e Tor Pagnotta Due che hanno incominciato ad incalzare l’Assessorato alla Trasformazione urbana di Roma Capitale.

LA COMMISSIONE DI VIGILANZA - “L'Assessore Giovanni Caudo a PresaDiretta sostiene che la Commissione Vigilanza su Tor Pagnotta Due -  non e' mai stata istituita. Male, molto male!! Il CdQ ha chiesto di istituirla urgentemente e di potervi partecipare – fa sapere il  suo Presidente Alessandro Recine -  Dopo, ma solo dopo, va aperta un inchiesta per individuare chi non ha fatto il suo dovere e perché!”.

IL MANCATO RISPETTO DELLE CONVENZIONI - Nel corso della trasmissione  Riccardo Iacona, traendo spunto dal mancato rispetto delle promesse fatte a Tor Pagnotta Due, aveva sottolineato un particolare inquietante. “A  Roma non è mai stata nominata la commissione di vigilanza che doveva controllare il rispetto degli accordi tra il Comune e i proprietari costruttori”. E non solo per il quartiere in questione.  La circostanza, segnalata dal giornalista di RaiTre, è stata poi confermata dall’Assessore Caudo. “Siamo arrivati noi e li stiamo nominando”. Finora però sono state controllate solo 20 convenzioni, dunque all’appello “ne restano ancora 170/180”.

LE CONVENZIONI DA CONTROLLARE - Il lavoro che si prospetta, è immane. Tutte le convenzioni vanno seguite e monitorate. Una per una.  Perché buona parte della vivibilità di un quartiere, passa non tanto dal disegno urbanistico – ha spiegato Caudo – bensì  dal rispetto della convenzione”. Ora, visto il prolungarsi dei tempi di realizzazione del filobus e del ponte sul GRA, i residenti chiedono di vederci chiaro. In altre parole ora dal Comune si pretende trasparenza e partecipazione .

I TAVOLI DELLA PARTECIPAZIONE - Ed a proposito di partecipazione, il giorno dopo la puntata di PresaDiretta, il CdQ di Fonte Laurentina ha preso carta e penna ed ha scritto direttamente all’Assessore Caudo. Nella lettera si chiedono ragguagli su “lo stato dell’arte dei tavoli della partecipazione” che dovevano seguire all’avvio della Conferenza Urbanistica. “Colgo l’occasione per ricordare il nostro vivo interesse a partecipare attivamente all’incontro  - sottolinea Recine - e la possibilità di esporre le problematiche del quartiere Fonte Laurentina (vecchio e nuovo)  nonchè  richiedere e discutere con le autorità presenti, delle opere previste nel piano regolatore e non ancora realizzate”. Insomma, si chiede chiarezza. Ma anche celerità e partecipazione. Tre condizioni che, ad oggi, sembra siano mancate.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritardi filobus e ponte sul G.R.A.: “Caro Caudo, vogliamo partecipare alla commissione di vigilanza”

RomaToday è in caricamento