rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Laurentino Laurentina / Via Guido Fubini, 32

Il giardino di Roma sud rinato grazie al lavoro dei senza dimora

Si trova in via Fubini a Fonte Laurentina, intitolato al colonnello Giuseppe Lima caduto in Iraq nel 2005. Ad occuparsene, su richiesta del circolo Legambiente di zona, è la start-up "Ridaje"

C'è un'area verde a Roma sud, esattamente a Fonte Laurentina nel IX municipio, che negli ultimi anni era piombata nell'abbandono e nel degrado. Quasi un insulto per gli abitanti del quartiere, dato che lo spazio di socialità tanto frequentato dai bambini è intitolato a Giuseppe Lima, colonnello dell'esercito italiano caduto in Iraq nel 2015. Adesso, grazie all'iniziativa del circolo Legambiente del territorio e all'opera della start-up Ridaje, è di nuovo sbocciato. 

colonnello giuseppe lima-2

Il colonnello Giuseppe Lima 

Adottato fino al 2021 da un gruppo di giovani di Fonte Laurentina, alcuni problemi interni hanno fatto sì che la manutenzione venisse meno, come racconta il presidente del circolo Legambiente agro romano meridionale Massimiliano Coppola: "Da quel momento nessuno se n'è più occupato - spiega a RomaToday - ed è stato anche oggetto di atti vandalici e scritte sull'arredo. Tramite una ricerca web, siamo entrati in contatto con una start-up che si chiama Ridaje che si è resa disponibile ad effettuare una serie di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria". 

"Ridaje", nata nel 2018 da un'idea di Lorenzo Di Ciaccio, Luca Mongelli, Sara Del Vecchio, Marcello Di Paola e Ahmed Abdel Rahman, si occupa di coinvolgere i senza dimora in progetti di riqualificazione urbana, avviandoli alla professione di giardinieri. Il giardino Lima è uno degli oltre dieci progetti sui quali attualmente la start-up si sta adoperando: "Il loro primo intervento è gratuito - continua Coppola - dopodiché o si propongono per l'adozione oppure per un pacchetto di interventi. Il lavoro viene finanziato tramite raccolta fondi e per il giardino Lima siamo già oltre l'obiettivo stabilito". Quasi 550 euro raccolti, 100 in più di quelli preventivati. 

"Al momento è stata sfalciata l'erba, hanno potato gli alberi e pulito l'area - conclude Coppola - e grazie alle donazioni extra c'è stato un primo tentativo di rimozione delle scritte. Saranno cinque appuntamenti in totale, che decideremo noi quando fare in base alle esigenze che riscontriamo". Tra l'altro, nelle prossime settimane dall'assessorato all'ambiente di Roma Capitale dovrebbe arrivare, dopo oltre un anno di attesa, l'ok a creare un parco giochi diffuso sempre nel giardino Lima: giochi disegnati a terra come si faceva una volta e panchine colorate, coinvolgendo le scuole del territorio. 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giardino di Roma sud rinato grazie al lavoro dei senza dimora

RomaToday è in caricamento