EurToday

Fonte Laurentina: il quartiere si compatta in difesa del verde

Dopo aver effettuato un sopralluogo congiunto col Municipio IX, i cittadini si sono recati ad annaffiare le querce e le altre essenze arboree in sofferenza. Il Consorzio fa sapere che, se muoiono, saranno sostituite

Le decine di giovani alberature di Fonte Laurentina, piantate per realizzare un parco campagna e quasi del tutto essicatesi, ha suscitato molta impressione tra gli abitanti del quartiere. Il destino dei lecci e delle sughere, giovani e già molto sofferenti, non sembra aver lasciato insensibile neppure il Municipio. Nè tantomeno il Consorzio.

INNAFFIATO LE PIANTE - Vale la pena ricordare che se non fosse stato per "i Raccoglitori Urbani",  i ragazzi del quartere che s'incontrano presso l'ex Orto Storto, nessuno si sarebbe accorto dello stato di quelle piante. Lanciato l'allarme, fortunatamente, la cittadinanza ha risposto in maniera positiva. E così, dopo un sopralluogo congiunto eseguito nel tardo pomeriggio di lunedì 20, con gli Assessori Stazi, Testa e Michelato, i cittadini hanno deciso di rimboccarsi le maniche. Riempendo gli zainetti con le taniche dell'acqua, una decina di residenti si sono recati nei pressi del torrione di Tor Pagnotta 2, ed hanno innaffiato le piante. "E' stato più che altro un gesto simbolico - spiegherà poi un cittadino – per sottolineare quanto il quartiere tenga al suo verde". Considerando il caldo ed anche il peso delle taniche piene d'acqua, la risposta della comunità locale è stata eccellente.

LE PIANTE SECCHE SARANNO SOSTITUITE - Da segnalare, infine, anche la risposta del Consorzio Tor Pagnotta 2, che ha spiegato rientrare "tra gli obblighi  contrattuali con la ditta,l'attecchimento delle piante e la loro eventuale sostituzione fino alla scadenza degli obblighi previsti dal contratto. Purtroppo il clima non ci aiuta, dispiace per le piante, ma è comunque garantito il risultato finale, ovviamente sempre a spese del consorzio". Nel frattempo, i cittadini provano a salvare quelle sopravvissute. Per molte, infatti, le taniche sono arrivate troppo tardi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

Torna su
RomaToday è in caricamento