rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Laurentino Laurentina / Piazzale Elsa Morante

Laurentino: flash-mob per chiedere la riapertura dell'Elsa Morante

Fratelli d'Italia protesta contro il mancato utilizzo del centro culturale. De Priamo: "Era stato aperto dal centrodestra, ma le ultime due amministrazioni hanno combinato un disastro"

“Zero fatti e nessun risultato”. E’ questo lo slogan scelto da Fratelli d’Italia del Municipio IX per sintetizzare l’iniziativa del Movimento 5 stelle sul Centro Culturale Elsa Morante. E non solo dei pentastellati. Secondo gli attivisti di FdI-An che in mattinata hanno effettuato un flash-mob fuori i cancelli del centro, Il M5s ed il PD sono equivabilenti.

LA RICOSTRUZIONE - “L’Elsa Morante è stato aperto quando al governo cittadino c’era il centrodestra – ricorda il Consigliere Capitolino Andrea De Priamo, in una nota firmata insieme al coordinatore municipale Fabrizio Busnengo ed ai Consiglierei Cuoci, Sordini e De Juliis – e fintanto è stato gestito da Zètema vi sono state realizzate, insieme alle associazioni, importanti iniziative teatrali ed eventi culturali. Poi l'Elsa Morante ha cominciato ad entrare in crisi quando il Municipio, a guida Pd, volle togliere l’affidamento a Zètema per provare a gestirlo direttamente”.

LE ULTIME NOTIZIE - Lo scorso settembre 2016, il M5s aveva denunciato “una situazione di stallo e rimpallo di responsabilità nella gestione dello spazio”: Secondo quanto emerso in quella seduta di commissione Periferie, “il Centro Culturale Elsa Morante, inizialmente in carico al Dipartimento Periferie, veniva assegnato in gestione a Zetéma che lo riconsegnava il 30 giugno del 2015 con gravi carenze manutentive tali da non permetterne la piena fruibilità” spiegava l’allora presidente di commissione Giulio Corrente. Nel febbraio 2017, per discutere dell’Elsa Morante, era stata convocata anche un’apposita commissione capitolina. Ma anche questo tentativo di fare chiarezza sul destino del centro culturale, non aveva prodotto alcuna conseguenza sulla sua attuale fruizione.

LA PROTESTA - Nel regno dell'incertezza, ha buon gioco Fratelli d’Italia. Le critiche, messe in scena con il flash mob, sono infatti mosse dal fatto che “il centro è ora completamente chiuso”. Come hanno ricordato nella nota stampa De Priamo e gli altri consiglieri municipali di FdI, “in quasi un anno i 5 Stelle non hanno preso alcuna seria iniziativa per riaprirlo”. Di fatto “oggi abbiamo quindi voluto evidenziare il disastro di queste due amministrazioni e - annunciano i protagonisti del flash mob - proseguiremo con una raccolta di firme e con la presentazione di atti sia in Municipio che in Campidoglio”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laurentino: flash-mob per chiedere la riapertura dell'Elsa Morante

RomaToday è in caricamento