menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Microdiscariche a cielo aperto, nel Municipio IX c'è chi le mappa: "Così sarà più facile rimuoverle"

Il circolo Legambiente Agro Romano meridionale ha censito 130 discariche abusive. Online la mappa interattiva in costante aggiornamento

Centotrenta aree trasformate in microdiscariche abusive. Tutte concentrate in un solo municipio, il IX. E tutte censite. E’ questo il lavoro prodotto da un gruppo di volontari del circolo Legambiente Agro Romano meridionale.

La mappa interattiva

La mappa, geolocalizzata, mostra le immagini dei siti che sono stati riempiti di rifiuti. “L’abbiamo realizzata per consentire alle autorità di individuare più facilmente i siti e, nello stesso tempo, di mantenere una sorta di database delle segnalazioni” ha spiegato Massimiliano Coppola, attivista del locale circolo di Legambiente. Sul sito in alcuni casi viene riportata anche la tipologia di materiale che è stato abbandonato. Dall'eternit al fluff, dai calcinacci agli pneumatici delle auto. 

Un'operazione trasparente

La scelta di ricorrere alla strumento informatico, rendendo pubblico ed online l'elenco delle microdiscariche “consente ai cittadini, nella massima trasparenza, di verificare quanto l’amministrazione s’impegni nel rimuovere ciò che noi segnaliamo”. La questione che il circolo di Legambiente ravvisa, infatti, è che gli interventi di rimozione sono minori di quelli attesi.

Poche rimozioni

La mappa interattiva è nata a seguito delle tante segnalazioni raccolte in un dossier cartaceo. Ma nel corso di un anno “abbiamo visto che sono state eliminate solo 37 microdiscariche” e “paradossalmente è stato più facile rimuovere i rifiuti nei terreni privati che in quelli di Roma Capitale o della Città metropolitana. Con quest'ultima poi - che nella zona ha la gestione della via Laurentina e della via Ardeatina - non riusciamo proprio ad avere un'interlocuzione”ha commentato il referente del circolo di Legambiente.

Gli interventi fatti e quelli attesi

Dall’intervento di questi attivisti è nata anche un’iniziativa, che la Sindaca ha rivendicato, avviata a pochi passi dall’isola ecologica di Tor Pagnotta. Nascosti nel canneto erano infatti stati abbandonati rifiuti d’ogni genere, soprattutto ingombranti. “Ma quella discarica non è stata del tutto bonificata” ha fatto notare l’attivista di Legambiente. Ed infatti il sito, situato in via Carucci all'angolo con via Laurentina, è ancora presente nella mappa interattiva. E' tra quelli segnalati per un intervento di rimozione dei rifiuti. Ed è in buona compagnia, visto che nel Municipio ci sono ancora altre 90 microdiscariche. “Oggi ne abbiamo individuata un’altra, in via dell’Acqua Acetosa Ostiense”. La lista si allunga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento