rotate-mobile
Laurentino Eur / Via Laurentina

Laurentina: ecco perché si chiede un consiglio straordinario sulle discariche

Il Consigliere Contenta spiega (PD) le ragioni alla base della richiesta di convocazione d'un Consiglio straordinario, nonostante le posizioni espresse dalla Giunta

C’è una cosa che sembra unire maggioranza e opposizione nel territorio municipale. La ferma contrarietà all’ipotesi di realizzare una discarica in territorio municipale. Così, ieri, abbiamo registrato l’ennesima presa di posizione della Giunta Santoro. La seconda, nel giro di pochi giorni. “Continueremo ad opporci fermamente alla nuova discarica per tutelare un’area sulla quale sono stati apposti anche vincoli paesaggistici e ambientali” aveva chiarito in serata il neo Presidente del Municipio IX, che si diceva disposto a partecipare alla riunione del 25 luglio indetta dai comitati locali, proprio per esprimere un secco no alle ipotesi ventilate.

INDECISIONI E INESPERIENZE - Nonostante la risolutezza con cui Santoro ed i suoi Assessori stanno trattando il tema delle discariche, sempre dal gruppo PD è stato chiesto di convocare anche un Consiglio Straordinario, chiaramente aperto al pubblico. Il primo firmatario del documento, il Consigliere Giuseppe Contenta, ci ha spiegato i motivi che lo hanno spinto a compiere quel gesto.

CRESCONO LE SOTTOSCRIZIONI  - “Io penso che la Giunta, in questo momento, stia procedendo speditamente. E va bene, ma io credo che dovrebbe ascoltare anche le indicazioni del Consiglio. Di norma è il Consiglio a muoversi più rapidamente della Giunta, ma qui succede il contrario, probabilmente anche a causa di indecisioni ed inesperienze. Ma da questo punto di vista – chiarisce Contenta – io do la mia disponibilità a supportare il Capogruppo. D’altra parte le telefonate di molti consiglieri che mi hanno chiamato per aggiungere la propria firma, dimostra un certo apprezzamento per l’esperienza maturata in tanti anni – sostiene l’ex Capogruppo del PD – ribadisco, sono pronto ad offrire il mio contributo. E ringrazio i consiglieri come Chiarappa, Gagliardi e Gatto che hanno chiesto di aggiungersi”.

MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE - Ma oltre alle “indecisioni ed alle inesperienze” che Contenta imputa alla mancata convocazione d’una seduta straordinaria, c’è dell’altro. “Io credo che su questo tema vadano coinvolte tutte le anime della maggioranza – ed il documento in effetti è stato già sottoscritto dalla Lista Marino e da SEL – e questo perché credo  che sia importante non far trovare la maggioranza scoperta, rispetto ad una proposta dell’opposizione. Così facendo, avremo già le risposte pronte, in forma di mozioni o deliberazioni” conclude il proprio ragionamento Giuseppe Contenta. Ad oggi, però, il Consiglio Straordinario non è ancora stato calendarizzato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laurentina: ecco perché si chiede un consiglio straordinario sulle discariche

RomaToday è in caricamento