rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Laurentino Laurentina / Via Paolo Buzzi

La torre Ater ha l'ascensore rotto e per soccorrere un disabile intervengono i vigili del fuoco

L'intervento dei VVFF è stato causato dall'ascensore guasto. Maurizio Filipponi (CdQ Laurentino): "Tre settimane per riparare un ascensore in palazzi di 14 piani è inaccettabile"

E’ stato necessario coinvolgere i Vigili del fuoco per soccorrere un inquilino di via Paolo Buzzi. La persona interessata abita in una delle “torri” del Laurentino. Un immobile di proprietà dell’Ater con l’ascensore guasto da tre settimane.

Il soccorso dell'inquilino disabile

“L’inquilino che è stato soccorso, soffre di patologie serie e per trasportarlo in ambulanza è stato necessario farlo uscire dal balcone. Una scena vergognosa” ha commentato un’altra inquilina dello stabile. La scena si è consumata intorno alle 16.30, con l’arrivo dell’ambulanza e dei vigili del fuoco che si sono prodigati per aiutare il residente in difficoltà.

Ascensore rotto da settimane

Chi abita nella “torre”, un edificio di 14 piani, dal 5 settembre per entrare ed uscire di casa può fare affidamento soltanto sulle scale. Il guasto riscontrato alla puleggia di trazione dell’ascensore sta infatti  privando gli inquilini, oltre cento persone, della possibilità di utilizzarlo. Nonostante le segnalazioni effettuate tese anche a ricordare che lì abitano anziani, famiglie con bambini piccoli e persone disabili, la riparazione si sta facendo attendere.

Un disagio per tutti

“Siamo indignati che da tre settimane ci siano delle famiglie praticamente chiuse dentro casa, praticamente un altro lockdown. Fare 14 piani a piedi e durissimo anche per persone giovani, figurarsi per chi ha patologie, o per le famiglie che hanno dei bambini in carrozzina cosa significa portare anche delle semplici borse della spesa” ha fatto notare Maurizio Filipponi, portavoce del Consiglio di Quartiere del Laurentino Fonte Ostiense.

In attesa della riparazione

“In torri di quelle dimensioni  avrebbero dovute progettare due ascensori. E quindi, dal momento che ce n’è soltanto uno - ha rimarcato Filipponi -  si deve provvedere immediatamente a ripararlo. Quello che è successo è inaccettabile”. All'indomani dell'intevento di soccorso prestato all'inquilino con disabilità, il guasto non è stato ancora risolto. Le trentacinque famiglie che abitano in quell'immobile restano in attesa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La torre Ater ha l'ascensore rotto e per soccorrere un disabile intervengono i vigili del fuoco

RomaToday è in caricamento