EurToday

Centro Commerciale Maximo avanti tutta: inaugurazione il 28. La Regione: "Convenzione non rispettata"

La commissione Urbanistica della Regione ha affrontato il tema delle opere previste e non realizzate. Voci (PD): “E’ stato autorizzato un parco giochi al posto della piazza prevista. Il comune ora come interviene?”. Resta confermata la data d'apertura

L’inaugurazione del centro commerciale Maximo è prevista per il 28 ottobre. Anche se c'è chi sta chiedendo di farla slittare, il mall di via Laurentina è già stato allestito. Ed il conto alla rovescia è già iniziato.

L'interessamento della Regione

Nel corso dell'ultimo mese, i vari livelli istituzionali, hanno ripreso ad interessarsi del progetto urbanistico che si lega alla realizzazione dello shopping center. E così, dopo l’interessamento di Comune e Municipio IX, anche la commissione urbanistica della Regione ha deciso di affrontare il tema del Piano di Recupero Urbano del Laurentino. E' da quel programma di interventi urbanistici, pensati per rilanciare il quartiere del Laurentino Fonte Ostiense, che ha avuto origine il progetto del centro commerciale. La sua realizzazione è legata ad una convenzione urbanistica che prevedeva l’esecuzione di alcune opere pubbliche. Ad oggi, due settimane prima dell’inaugurazione, ce ne sono almeno due che mancano all’appello: la piazza pubblica (solo parzialmente realizzata) e la sede del Municipio IX. 

Un parco giochi non previsto

La novità, emersa nel corso della convenzione urbanistica regionale, è relativa alla presenza di alcuni arredi pubblici. "Una parte della piazza, che non e' stata completata, aveva un vuoto e in questi giorni gli operatori del Maximo, sulla mezza piazza che manca, hanno installato un parco giochi” ha spiegato Alberto Voci, il rappresenante dell’assessorato regionale all’Urbanistica  che è intervenuto in Commissione. Il funzionario regionale ha chiarito che è stato  “installato un parco giochi non previsto nella convenzione e che non puo' essere autorizzato, perché situato sotto uno strapiombo di sette metri dalla piazza sovrastante. E se un soggetto realizza un parco giochi al posto della piazza che manca - ha obiettato Voci - l'amministrazione comunale come interviene?”.

La posizione del Comune

“L’orientamento del Comune è quello di non rilasciare l’autorizzazione all’esercizio al centro commerciale, perchè non sono state soddisfatte le clausole previste dalla convenzione” ha replicato Carlo Chiossi, neo presidente della commissione Urbanistica di Roma Capitale. E’ questo, d’altra parte, l’indirizzo emerso dall’Aula Giulio Cesare. L’assemblea capitolina ha infatti votato all’unanimità un articolato documento che prevede, tra l’altro, di sospendere il rilascio delle autorizzazioni necessarie all’apertura.

Pesa, poi, la mancata realizzazione di una passerella pedonale. Era prevista nel Piano di Recupero Urbanistico del 2006 ma non nella convenzione successivamente stipulata. Eppure, ha sottolineato il funzionario dell’assessorato all’urbanistica regionale, “sono emersi dei documenti, in particolare una Valutazione di IMpatto Ambientale, da cui si evince che le opere pubbliche nel programma erano 3: la piazza, la passerella e la sede del Municipio. Di queste, due sono state messe a gara”. 

Un'attenzione tardiva

La passerella, invece, è stata stralciata.  Ora però si tratta di far realizzare le altre due opere che mancano all’appello.  Sulla convenzione, “i responsabili hanno ancora 5 anni di tempo per concludere le opere” ha però ricordato il presidente della commissione urbanistica Capitolina che per il 21 ottobre ha convocato un’apposita seduta “per fare chiarezza sulla vicenda”. Una settimana dopo è prevista l’inaugurazione del centro commerciale. Salvo altre indicazioni, quella data è ancora oggi confermata.

Pronti all'apertura

Le intenzioni della Parsec, la società dl gruppo Unicredit titolare del Maximo Shopping Center, resta quella di mantenere fede al taglio del nastro previsto per il 28 ottobre. Per i 60mila metri qaudrati di superficie, su cui si sviluppano 170 unità commerciali (tra cui colossi come Primark, Decathlon e McFit, solo per citarne alcune) un cinema multisala (UCI Cinema) uno store dell'As Roma, un supermercato e 30 ristoranti, sono stati installati già totem e ledwall. Nel mall è presente il gruppo Immedya, attraverso la divisione YTEC, che ha fornito gli impianti digitali, e il network Medya, che gestisce le pubblicità. Insieme hanno già provve duto a sistemare tutti gli innovativi impianti pubblicitari. 

Partito il coundown

"Dalla colonna digitale al ledwall orizzontale, dal ledwall a struttura cubica all’innovativo ledwall trasparente, i visitatori saranno catturati da immagini ad altissima risoluzione che trasformano l’informazione pubblicitaria in esperienza emozionale. Le nostre installazioni hanno il pregio di valorizzare il centro commerciale con soluzioni all’avanguardia, armonizzando l’aspetto architettonico e i vasti spazi presenti nello shopping mall - ha spieato Roberto Cocca Ceo e founder del gruppo Immedya -Per quella che si annuncia come l’apertura di attività più grande del 2020 in Italia, abbiamo scelto il meglio della tecnologia digitale esistente". Il Maximo Shopping Center di via Laurentina è quindi pronto ad aprire al pubblico. Al di là delle commissioni e delle intenzioni espresse da consiglieri di municipio, comune e regione, la data è confermata. Ed il countown è già partito.


 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento