rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Laurentino Laurentina / Via Lucio Lombardo Radice

Tragedia a Tor Pagnotta: madre combatteva con la depressione

Era in cura da anni da uno psicologo la donna morta stamattina dopo aver accoltellato sua figlia ieri. Secondo i parenti però non avrebbe mai manifestato l'intenzione di suicidarsi

La donna che ieri ha ucciso sua figlia per poi gettarsi dal quarto piano era da anni in cura da uno psicologo. Morta stamattina in ospedale dove era stata ricoverata d'urgenza ieri dopo la tragedia avvenuta in un palazzo di Tor Pagnotta, la donna era madre di tre bambini e sposata da circa 15 anni.
La depressione, a quanto raccontano i parenti, sarebbe arrivata proprio con la nascita dell'ultimogenita. "Erano una famiglia normale come tante altre - spiegano -. Sono sempre stati insieme: si sono sposati ed hanno avuto questi tre figli. Lui è un dirigente di una società telefonica, lei era un'insegnante di educazione fisica. Sapevamo che era in cura da uno psicologo, ma mai aveva espresso l'intenzione di suicidarsi. Andava regolarmente al lavoro, non è mai stata ricoverata. Insomma nessuno si aspettava una cosa del genere". Le preoccupazioni sono i due figli rimasti. "Loro - spiega un cugino del marito - non sanno ancora niente di quanto è accaduto. Ieri i vicini ed il nonno hanno fatto di tutto perché non si accorgessero di niente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia a Tor Pagnotta: madre combatteva con la depressione

RomaToday è in caricamento