rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Laurentino Laurentina / Viale Ignazio Silone

Ci sono voluti quasi quindici anni, ma ora il teatro del Laurentino è agibile

Il centro culturale "Elsa Morante" inaugurato nel 2011 non poteva ospitare spettacoli per l'assenza dell'autorizzazione. E' arrivata

Il 18 aprile è arrivata l'autorizzazione al pubblico spettacolo per il teatro che si trova nel centro culturale "Elsa Morante" al Laurentino Fonte Ostiense. Una buona notizia, attesa dal 2011, cioè dall'inaugurazione dello spazio. In un quadrante popolare, che ha bisogno di spazi pubblici di aggregazione sani, la prospettiva di avere un teatro non è notizia da poco. 

Ok agli spettacoli nel teatro del Laurentino

In realtà la novità era attesa da novembre, quando la presidente del IX Titti Di Salvo aveva annunciato che in pochi giorni ci sarebbe stata l'apertura del teatro. Le interlocuzioni, però, sono andate per le lunghe. "Ma sono state incessanti - spiegano sia la stessa minisindaca sia la presidente della commissione capitolina cultura, Erica Battaglia - anche grazie alla fattiva collaborazione di Biblioteche di Roma e Zétema". Quindi è diventato ufficiale: si possono tenere spettacoli nel teatro "Elsa Morante". 

Un presidio di cultura

"È stato un lavoro faticoso, ma giusto, anche per dare risposte ad un territorio che da sempre ha lottato per restituire alla cittadinanza un polo culturale e teatrale - spiegano le due esponenti Pd -, centrale e significativo per la coesione sociale e l'offerta culturale. Sembrava impossibile e invece ce l'abbiamo fatta. Presto avremo un incontro anche con l'assessore capitolino Gotor per i seguiti del caso e naturalmente una grande festa popolare per la preziosa restituzione alla città di questo polo culturale nella periferia di Roma". Proprio negli ultimi giorni Di Salvo ha scritto una lettera di ringraziamento al Questore Carmine Belfiore, in seguito agli arresti effettuati al Laurentino Fonte Ostiense (ex Laurentino 38), sottolineando gli sforzi in corso da parte dell'amministrazione per valorizzare la voglia di legalità, cultura e aggregazione del quartiere, seppur tra tante criticità e mancanze. 

Gestione a Zétema

Come faceva sapere il IX municipio cinque mesi fa, la gestione del teatro è stata affidata da Roma Capitale a Zétema Progetto Cultura, in accordo con Biblioteche di Roma che gestisce invece la biblioteca Laurentina, all'interno del polo culturale. Fino quasi alla fine del 2024 ad occuparsi degli spettacoli e delle attività all'interno del teatro dovrebbe essere l'associazione "Laboratorio Gabrielli", che si rivolge anche a persone con disabilità. Dovendo rinunciare temporaneamente alla sua sede di Trastevere, verrebbe ospitata dal Laurentino Fonte Ostiense. 

La storia del Centro Elsa Morante

Il centro policulturale dedicato alla scrittrice e poetessa romana è stato inaugurato nell'aprile 2011, ai tempi di Alemanno sindaco e Calzetta presidente dell'ex XII Municipio. Fin da subito, però, i problemi di fruibilità sono stati motivo di scontro tra cittadini e istituzioni: si comincia con la mancanza di alcune autorizzazioni hanno reso inagibile a lungo il teatro, si finisce con il litigio tra Municipio e comune ai tempi di Ignazio Marino e Andrea Santoro. L'allora mini sindaco di centrosinistra si aspettava di poter gestire il centro, dopo la fine della convenzione con Zetèma, ma la palla passò al dipartimento cultura lasciando l'ente locale a bocca asciutta. Per vederlo affidato a Biblioteche di Roma ci vollero altri tre anni. Nonostante ciò, nel 2019 il centro non partecipò all'arena estiva. Quella del 2024 sarà un'estate del tutto differente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ci sono voluti quasi quindici anni, ma ora il teatro del Laurentino è agibile

RomaToday è in caricamento