Domenica, 19 Settembre 2021
Eur Laurentina / Viale Ignazio Silone

Laurentino: i problemi del quartiere che attendono una soluzione

Dalla vendita degli immobili ATER, allo spostamento del mercato, fino al cantiere fermo dello skate park: i problemi del quartiere che attendono d’esser risolti

Il Consiglio di Quartiere Laurentino Fonte Ostiense, ha messo in evidenza, attraverso un comunicato, una serie di criticità che attanagliano la zona e  delle quali ancora non si è venuti a capo.

CONGUAGLIO E DIRITTO DI SUPERFICIE - Si parte dalla storica battaglia dei residenti per il conguaglio ed il diritto di superficie, nonostante i numerosi sforzi prodotti, la solidarietà istituzionale incassata, non soltanto dal Municipio XII, ancora è ferma ad un binario morto. Per le problematiche connesse al conguaglio ed alla trasformazione del diritto di superfìcie  - scrive Maurizio Filipponi del CDQ - abbiamo sollecitato l'incontro all'Assessore Corsini con lettera del 15 novembre e nell'incontro  del 10 dicembre abbiamo sollecitato anche l'intervento del Presidente Calzetta per la  ripresa del confronto”.  Un confronto necessario, cui il Municipio a dire il vero non si è mai sottratto, ma che necessita sicuramente di un aggiornamento.

LO SPOSTAMENTO DEL MERCATO - Sempre in riferimento all’incontro svoltosi con il Minisindaco, “abbiamo evidenziato, in 15 punti, una serie di problematiche che affliggono il  quartiere tra le quali il dissesto di strade e marciapiedi oltre alla comparsa, nell'area del  Parco Archeologico, di un campo nomadi abusivo”. Ma ci sono anche altri temi, affrontati dal CdQ Laurentino Fonte Ostiense, come “il trasferimento del mercato  di Cesare Pavese, nell'area del parcheggio del mercato Laurentino, che ci vede totalmente contrari” scrive ancora Filipponi, che aggiunge  - ci eravamo dichiarati  disponibili con l'assessore Porfiri e con il Comitato della Ferratella, ad una soluzione  assolutamente provvisoria e per il tempo strettamente necessario alla realizzazione della  strada di collegamento fra Silone e Quasimodo e solamente dal momento dell'inizio dei  lavori. Non possono essere tolti parcheggi al Quartiere”.

LO SKATE PARK - Infine, una delucidazione è stata offerta anche in merito ai continui stop and go cui il cantiere dello Skate Park ci ha abituati. “La pista di skate  - si legge ancora nel comunicato - è ferma per gli scavi della Sovraintendenza a causa di tombe che sono  tate trovate nel sottosuolo. La strada di comunicazione fra via Silone e via Quasimodo è  stata fermata a causa del blocco economico del Patto di stabilità”.  Difficile  a questo punto stabilire quando riprenderanno i lavori in quello che, tante volte, abbiamo ricordato essere uno degli Skate Park più grandi d’Europa. Ma su questo, come sugli altri temi, si attendono ulteriori aggiornamenti al ritorno delle festività natalizie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laurentino: i problemi del quartiere che attendono una soluzione

RomaToday è in caricamento