rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Eur Laurentina / Viale Ignazio Silone

Laurentino: nessuna iniziativa per il giorno della Memoria e del Ricordo

Una parte del centrodestra va all'attacco di Santoro. De Juliis-Sordini: "In un municipio come il nostro, dove c'è il quartiere Giuliano Dalmata, iniziative così vanno fatte"

La scelta di non intraprendere alcuna iniziativa per commemorare le vittime dei rastrellamenti nazi fascisti da una parte, e delle foibe dall’altra, non è piaciuta ad alcuni Consiglieri. In particolare la scelta sembra non essere stata particolarmente apprezzata dal Vice Presidente del Consiglio Municipale Massimiliano De Juliis e da Simone Sordini, Capogruppo di Fratelli d’Italia.

NESSUNA INIZIATIVA - “La giunta Santoro, forse troppo presa ad utilizzare 40.000 Euro di fondi per la cultura per i festeggiamenti del Capodanno, non mette in atto nessuna iniziativa, questa si culturale, per celebrare due ricorrenze fondamentali come "il giorno della memoria" e "il giorno del ricordo", rispettivamente commemorazione della shoah, ovvero lo sterminio del popolo ebreo, e delle vittime delle foibe di istriani, dalmati e fiumani” dichiarano in una nota nota congiunta i due Consiglieri.

LA PROPOSTA - “Per questo motivo – proseguono De Juliis e Sordini – abbiamo protocollato due documenti che impegnano il Presidente del Municipio a promuovere iniziative per l'anno corrente e per quelli a venire, coinvolgendo anche gli studenti delle scuole del Municipio, al fine di mantenere viva la testimonianza di questi due drammi”

GIULIANO DALMATA - “Riteniamo che sia ancora più importante per un Municipio come il nostro, sul quale insiste il quartiere il Giuliano-Dalmata, inizialmente sorto per ospitare gli operai per l'Esposizione Universale Romana del ‘42 e successivamente diventato la nuova casa di circa 2.000 esuli di  istriani, dalmati e fiumani, porre in atto iniziative di questo tipo, anche in virtù delle dichiarazioni del Vice Sindaco Nieri di questa estate” osservano Sordini e De Juliis.

LA DICHIARAZIONE INCRIMINATA - “Il  Vice Sindaco aveva dichiarato – ricordano i due consiglieri di centrodestra -  che «Roma è medaglia d'oro per la resistenza, le foibe le ricorderanno altre città», di fatto offendendo i cittadini del quartiere Giuliano-Dalmata e di tutte quelle vittime.  Proprio per questo motivo, è opportuno commemorare in maniera ancora più incisiva il ricordo degli infoibati e ripristinare un corretto rapporto di fiducia tra istituzione e cittadini. A tal fine chiediamo anche la presenza del Vice Sindaco Nieri durante le celebrazioni”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laurentino: nessuna iniziativa per il giorno della Memoria e del Ricordo

RomaToday è in caricamento