Eur Laurentina / Viale Ignazio Silone

Laurentino 38: arriva lo Skate Park più grande d’Europa

Uno Skate Park di 20mila metri quadrati: due ettari realizzati con materiali non invasivi, tra half pipe e pool, che riqualificheranno l'intera area

Ancora non è stata posata la prima pietra. Si provvederà a metà luglio. Intanto però, le prime opere di pulizia e di recinzione dell’area, sono state messe in cantiere.

Parliamo di un progetto ambizioso, del valore di 2milioni e 80mila euro. Uno Skate Park di 20mila metri quadrati  per realizzare il quale Alberto Voci, presidente dell’Associazione Laurentum Fonte Ostiense, ha combattutto una dura battaglia.

“Abbiamo dapprima partecipato ad un progetto europeo, senza ottenerne i finanziamenti.  Poi ci siamo rivolti, insieme ai genitori di Eros Corizza, il ragazzo  a cui è dedicata l’intera area del parco, al sindaco Veltroni  che,  nell’ottobre del 2006, ha deciso di finanziarci il progetto.

Non soltanto di uno skate park si è interessata l’associazione Laurentum Fonte Ostiense. Un’ importante opera di bonifica è stata realizzata anche nell’ attigua area verde di via Saponaro, piccola traversa all’altezza dell’ottavo ponte.
Panchine, illuminazione, recinzione, area per cani, passeggiata e molto altro, tutte opere già completate, che anticano la realizzazione dello Skate Park, operativo entro settembre 2012

“Tecnicamente è realizzato con 8 gradoni ottenuti livellando il terreno,  perché si tratta di una collina naturale che declina e sarà quasi interamente fatto con materiale non invasivo – spiega, srotolando le carte del progetto, Alberto Voci – Le gradinate, ovvero gli spalti, sono realizzate con strutture di legno interamente percorribili dai disabili e verrà illuminato con un sistema di impianti fotovoltaici. L’intero parco sarà aperto dall’alba al tramonto ed all’interno della struttura sono  previsti magazzini, spogliatoi per gli atleti, pronto soccorso più una quinta in calcestruzzo dove potranno essere proiettate tutte le attività inerenti lo Skate Park –  confessa, visibilmente soddisfatto, il presidente di Laurentum Ostiense.

L’area ristoro per il momento non verrà edificata. Un problema che, tra gli ollie, i  grab ed i  flip che rimepiranno la giornata, rischia di passare in secondo piano.


Gli skaters romani sono avvisati. Da settembre 2012, dall’alba al tramonto, sanno dove darsi appuntamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laurentino 38: arriva lo Skate Park più grande d’Europa

RomaToday è in caricamento