EurToday

Vermi nei corridoi, estintori svuotati e scuola chiusa: le bravate degli studenti del Ruiz finiscono sul web

Nella mattinata di giovedì sono dovuti intervenire anche polizia e vigili del fuoco. L'istituto, nell'ultimo mese, è stato occupato tre volte

Mozziconi di sigarette sui balconi, blatte e vermi nei corridoi, estintori svuotati con la polvere sparsa nella scuola e tre occupazioni in un mese. Sono le firme, neanche tanto celate, di una parte degli studenti dell'Istituto Tecnico Commerciale Arangio Ruiz all'Eur. 

L'ultimo episodio intorno alle 6:30 del mattino di giovedì quando un gruppo di studenti è entrato nell'istituto e ha manomesso gli estintori spargendo la polvere contenuta al loro interno. Sul posto, allertati, gli agenti di polizia con il Commissariato Esposizione e i vigili del fuoco: dopo l'ispezione fatta, l'istituto è stato dichiarato inagibile per l'intera giornata di giovedì.

Il plesso di viale Africa che resterà chiuso, come da comunicazione, anche domani come ha reso nota la dirigente Giuliana Ventricelli: "Il 22 novembre l'Istituto, nella sola sede centrale, sarà ancora inagibile per gli studenti. Pertanto tutte le attività didattiche previste saranno sospese per la sola sede centrale mentre la succursale di via Brancati svolgerà regolarmente le lezioni. Saranno attivi gli uffici amministrativi".

Per due giorni, quindi, studenti a casa. Per buona pace dei genitori che, da tempo, sottolineano una situazione che, i più, definiscono "fuori controllo". Ascoltati da RomaToday, hanno raccontato anche della presenza di gruppi studenteschi vicino al mondo dell'estrema destra che, in una sorta di gara di vandalismo, danneggiano il plesso, impedendo anche il regolare svolgimento delle lezioni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un altro caso, recente, è quello di venerdì 15 novembre. A supportare le segnalazioni, questa volta, foto e video diffusi sul web: alcune aule, i corridoi e i gradini che collegano i piani, erano invasi di blatte e vermi. Insetti che potrebbero essere stati portati al Ruiz da alcuni studenti.

Quel giorno ragazze e ragazzi, per permettere la pulizia della scuola (rimasta aperta) hanno svolto lezione nel cortile del plesso scolastico. Atti vandalici, però, che nessuno ha voglia di denunciare. Un po' per omertà, un po' per paura di ritorsioni tra le mura di viale Africa ma finiscono in rete, anche con un canale dedicato che dà notizie sul ciò che succede a scuola.

Il Ruiz non è nuovo a situazioni simili. Nel 2015, nel giro di 20 giorni, la scuola fu evacuata due volte per falsi allarmi bomba segnalati da chiamate anonime. Nell'ultimo mese, per altro, è stato occupato tre volte.     seguito ad una ispezione fatta dai vigili del fuoco e dalla polizia, l’istituto è stato dichiarato inagibile per l’intera giornata di oggi. Domani la scuola sarà aperta regolarmente

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Zona arancione, oggi si decide per Roma e il Lazio: i romani dovranno abituarsi a nuove regole

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento