Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Eur

Elezioni Municipio IX: intervista a Claudia Mollica, candidata presidente del "Partito Comunista Marco Rizzo"

Le proposte del candidato presidente sulle principali questioni del territorio del IX municipio

Il IX Municipio ha la stessa estensione del comune di Milano. In un territorio così vasto le linee metropolitane sono però tutte nel quadrante dell’Eur. Cosa fare per migliorare il servizio di trasporto pubblico nei quartieri periferici?

Nell’immediato e’ necessario reinternalizzare in Atac le linee della Tpl che attraversano il 9 municipio. In particolare la linea 074 servita da veicoli fatiscenti che causano continue perdite di corse. E’ inoltre necessario studiare le partenze dei filobus che portano gli utenti a stazione Laurentina in base alle coincidenze dello 074 a capolinea. Un progetto più a lungo termine ma essenziale di cui sentiamo parlare da anni ma che non si è mai concretizzato e’ la realizzazione della fermata del treno a Falcognana, una  "cura del ferro" utile ai pendolari che avrebbe la conseguenza di liberare anche le arterie congestionate dai mezzi privati. 

Il territorio che si candida ad amministrare è uno dei più verdi della Capitale. Tanti parchi e giardini si gestiscono solo con Servizio giardini o pensa di incentivare forme di sussidiarietà, promuovendo il ricorso al contributo di cittadini volontari?

Per gli spazi verdi, oltre alla gestione diretta del comune, darei al municipio l'idea di far vivere gli spazi verdi attrezzandoli per lo sport all'aperto e trasformarli con la collaborazione delle varie realtà territoriali in spazi e percorsi culturali e di ristoro psicofisico (spettacoli teatrali, costruendo piccoli teatri pubblici amovibili, concerti al chiuso e all'aperto dando spazio alle giovani realtà creative del territorio).
Chioschi ristori in gestione con bando pubblico.

Un altro primato del Municipio IX riguarda la percentuale di raccolta porta a porta, la più alta di Roma. Manca solo al Laurentino e Spinaceto. Pensa si debba trovare il modo di estenderla anche lì?

Lo spettro di una discarica nel 9 municipio invade e pervade ancora gli animi dei residenti. Bisogna arrivare al 65% di raccolta differenziata in tutto il municipio come da normativa europea, occorre produrre una economia circolare e creare filiere specifiche che diano anche occupazione. Sempre per incentivare la raccolta dei rifiuti differenziata accanto ad in un sistema misto raccolta porta a porta, isole con cassonetti ad apertura con tessera abbinate all'utenza Tari, aumentando così il decoro urbano, non più esalazioni e degrado e consentendo di corrispondere esattamente il dovuto in relazione alla produzione di rifiuti e ricevere sconti in bolletta legati al loro uso.

Nel vostro territorio convivono grandi centri commerciali, come Euroma 2 e da quest’anno Maximo. C’è qualcosa che il Municipio IX intende fare per consentire al commercio di prossimità, ai mercati rionali, di restare competitivi?

Metterei una interruzione definitiva all'apertura dei centri commerciali e avvierei invece la rinascita delle botteghe storiche dei mestieri artigianali, delle agroalimentari, affiancando loro fiere, percorsi turistico culturali ed enogastronomici e corsi formali e non formali di formazione alla riscoperta di arti e mestieri che si stanno ormai perdendo e che hanno rappresentato nel tempo il meglio del made in Italy nel mondo, finanziati dal comune e regione. Verrei incontro alle piccole attività commerciali sostenendone  economicamente (forti ribassi di tasse peraltro a chi durante la pandemia e stato chiuso e durante le restrizione sanitarie ha visto le proprie entrate fortemente diminuite.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Municipio IX: intervista a Claudia Mollica, candidata presidente del "Partito Comunista Marco Rizzo"

RomaToday è in caricamento