Domenica, 24 Ottobre 2021
Eur Torrino / Viale della Grande Muraglia

Torrino: sui lavori nel Parco della Cisterna Romana il Comitato di Quartiere diffida il Comune

Il CdQ Decima Torrino, preso atto della mancata volontà di adempiere agli sforzi promessi dalla ditta costruttrice, ha diffidato il Comune in merito agli interventi previsti nel Parco della Cisterna Romana

 

Prosegue la battaglia dei residenti del Torrino Sud  che si riconoscono nel Comitato di Quartiere Decima Torrino, per una corretta urbanizzazione in via della Grande Muraglia.
 
LA DIFFIDA. Dopo aver segnalato la presenza di crepe, apertesi in concomitanza con l'avvio degli scavi, di alcuni stabili prospicenti la nuova edificazione; e dopo aver organizzato diversi incontri con l'amministrazione municipale ed il costruttore, il Comitato di Quartiere non si è perso d'animo. Ed alla notizia che, "il Consorzio Torrino sud ha dichiarato la propria indisponibilità a mettere in atto gli interventi integrativi richiesti dal CdQ Torrino Decima, da Roma Capitale e dal Municipio XII, contraddicendo quanto precedentemente affermato nel corso di un sopralluogo congiunto - si legge in una lettera firmata da Federico Polidoro -  il Comitato di Quartiere Torrino Decima diffida l'amministrazione comunale ad emettere certificato di regolare esecuzione e ad astenersi dal prendere in carico il Parco della Cisterna romana, fino a quando gli interventi correttivi richiesti non saranno attuati".
 
GLI INTERVENTI RICHIESTI. Il tema del contenzioso, inerisce una serie di operazioni che il Consorzio, stando ad "una nota pervenuta via fax allo scrivente Comitato, in data 5 novembre 2012" , non sembrerebbe intenzionato a svolgere. "Tutta l’area del Parco prospiciente i palazzi in corso di edificazione, presenta profili di grave rischio per  l’incolumità dei fruitori, soprattutto bambini - elenca Polidoro, storico Presidente del CdQ - intorno al play ground non è stata garantita una fascia di sicurezza di almeno due metri in piano; lo stradello di collegamento tra Via mar della Cina e via della grande muraglia risulta inaccessibile ai portatori di handicap". E sarebbe lungo proseguire oltre nella richiesta di  interventi "correttivi necessari per conferire al parco  adeguati criteri  di sicurezza".
 
LA VERIFICA DI CONGRUITA' E LE VIE LEGALI.  Inoltre, va anche  considerato che "a favore di tali interventi si era espresso il Dipartimento Programmazione e Attuazione urbanistica –Direzione attuazione strumenti urbanistici di Roma Capitale" come anche, più recentemente (il 29 ottobre) "il Presidente e la Dirigente dell’UOT del Municipio XII". A fronte di tali considerazioni, il Comitato non solo diffida Roma Capitale, ma "si riserva anche di procedere ad una verifica di legittimità dell’approvazione del progetto da parte del Servizio Giardini, di verificare la congruità fra i lavori indicati nel progetto e quelli effettivamente  eseguiti e di procedere ad ulteriori iniziative di carattere giudiziale, qualora il Parco della Cisterna romana venisse inaugurato e aperto senza che tali interventi correttivi siano stati precedentemente eseguiti". 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrino: sui lavori nel Parco della Cisterna Romana il Comitato di Quartiere diffida il Comune

RomaToday è in caricamento