rotate-mobile
Eur Cassia / Via Pontecorvo

Fonte Laurentina: il Comune finanzia la “Festa della Famiglia” e scoppia la polemica

Il Comune finanzia la Festa della Famiglia e l’opposizione municipale insorge, chiedendo un utilizzo diverso dei fondi. Calzetta: “disponibile a verificare una differente destinazione di quei soldi”

Qualcuno, forse, ricorderà il parco di Pontecorvo, la scenografia perfetta di uno spaghetti western. Ebbene, oggi quell’area verde di Fonte Laurentina, indicata come la futura sede della “Festa della Famiglia”, è divenuta l’ambientazione ideale per l’ennesimo scontro politico, registratosi tra maggioranza ed opposizione.

IL FINANZIAMENTO COMUNALE. La questione è presto detta. Il Municipio XII ha chiesto ed ottenuto, dal Gabinetto del Sindaco, un finanziamento di 10mila euro, al fine di organizzazione un’iniziativa sul territorio. La scelta è ricaduta su Fonte Laurentina e più specificatamente sul parco di Pontecorvo per il quale, i cittadini ed il CDQ, da tempo chiedono un intervento dell’amministrazione. La "Festa della Famiglia" era dunque già calendarizzata, quando in mattinata si è registrato un fatto imprevisto.

UTILIZZARE I FONDI PER I DISABILI. Il capogruppo Pd Giuseppe Contenta ha presentato, durante una sessione di Consiglio, una mozione chiedendo che venisse messa all’ordine del giorno la proposta del PD. “Nella mozione chiediamo che quei 10mila euro vengano impegnati per garantire l’assistenza agli studenti disabili del territorio. Il problema è – ci spiega Contenta – che c’è stato fatto un taglio lineare di un’ora al giorno, nel servizio di assistenza riservato a ciascun portatore di handicap. Ed il risultato è che ogni ragazzo diversamente abile, oggi, dovrà rinunciare ad un’ora di lezione con il suo assistente”. La proposta del Partito Democratico, presentata “fuori sacco”, è stata commentata in aula dal Consigliere Cimini (Pdl) e da Andrea Santoro (Pd). Quest’ultimo, ha tenuto a precisare che “in questo momento si chiede alla politica di essere un po’ più sobria e di utilizzare al meglio le risorse pubbliche. Non siamo contrari alla festa da svolgersi a Fonte Laurentina, ma siamo dell’idea che quei soldi potrebbero essere usati per garantire il diritto allo studio dei ragazzi diversamente abili”.

L'APERTURA DEL PRESIDENTE CALZETTA. Su questo tema, si è espresso anche il Presidente Calzetta. “Premesso che su certi argomenti, non si deve scherzare, ci tengo a chiarire che, rispetto a quanto successo in anni precedenti, non abbiamo un problema di assistenza A.I.C. nelle scuole. Il bando che abbiamo fatto copre fino  a dicembre – spiega il Presidente ai Consiglieri presenti - e le persone che ne avevano diritto ne usufruiscono. Forse siamo l’unico municipio che è riuscito a lavorare sul bilancio, creando un risparmio che riesce a garantirci un po’ di autonomia fino a dicembre”.
Riconosciuto l’impegno del municipio nella gestione delle risorse pubbliche e, contestualmente, nel garantire l’assistenza scolastica agli studenti disabili, il Presidente Calzetta è entrato nel merito dei fondi ricevuti “Se qualcuno pensa che questi soldi non sia opportuno utilizzarli, non ho alcun problema e sono disponibile a una verifica col Comune per vedere se possiamo utilizzare questi fondi per fare qualsiasi altra cosa, oppure se dobbiamo rinunciarvi”.

IL PROSSIMO AGGIORNAMENTO. La mozione presentata dal gruppo PD, a causa della mancanza di un numero legale, non è stata inserita all’ordine del giorno per la seduta odierna, ma verrà discussa in Consiglio Municipale giovedì prossimo. Solo a quel punto si saprà come il Municipio XII deciderà di procedere. Utilizzando, restituendo o riallocando queste risorse, ricevute da Roma Capitale. La Festa nel parco di Pontecorvo, invece, al momento risulta esser confermata.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fonte Laurentina: il Comune finanzia la “Festa della Famiglia” e scoppia la polemica

RomaToday è in caricamento