Giovedì, 23 Settembre 2021
Eur Eur

Il Municipio XII raccontato attraverso i fatti salienti del 2012

Dagli sviluppi urbanistici contestati, ai disagi dei pendolari della Roma Lido, dalle richieste di maggiore sicurezza stradale, alle manifestazioni contro la realizzazione della Roma Latina, i fatti più importanti del 2012

L’anno sta per concludersi e come spesso avviene, è tempo di bilanci. Non si sottrae a questo destino neppure il territorio del Municipio XII che, nel corso del 2012, è stato protagonista di importanti avvenimenti. Talvolta molto attesi, come lo spegnimento dell’Antenna Vodafone a Casal Brunori o lo sgombero del campo nomadi a Tor de’ Cenci. In altri casi, il territorio è stato attraversato da istanze che non sono state ancora recepite, come per la vicenda legata alla messa in sicurezza di via Grande Muraglia o alla strenua lotta dei residenti contrari alla realizzazione dell’autostrada Roma Latina.

LA ROMA LATINA - Partendo da quest’ultima, va indubbiamente segnalato come l’ipotesi di realizzare una grossa infrastruttura viaria, per migliorare i collegamenti tra i due capoluoghi laziali, non è nuova. Da molti anni, infatti, i residenti si stanno impegnando, in maniera trasversale, affinchè il progetto avvallato dalle varie giunte regionali, non vada in porto. Quest’anno, una campagna di comunicazione “porta a porta”, messa in piedi dal Comitato No Corridoio, ha permesso d’informare i residenti che sono scesi in piazza per protestare contro quest’infrastruttura. Al momento, però, mentre si attende l’esito del ricorso al TAR, la Roma Latina ha incassato i pareri favorevoli della Conferenza dei Servizi e del Cipe.

CECCHIGNOLA - Un’altra importante opera viaria, questa però più di carattere locale, è quella che si dovrebbe realizzare nel quadrante Cecchignola. In particolare, focus d’attenzione è stato il prolungamento di via Kobler, che determinerebbe la cancellazione del Fosso della Cecchignola, in difesa del quale i residenti sono schierati da oltre 10 anni. In aggiunta, il quadrante, è interessato dall’ampliamento del quartiere militare e dalla creazione di molte centinaia di alloggi, sempre a detrimento del verde pubblico, che si vanno ad assommare agli sviluppi urbanistici che vedranno protagonista sempre la Cecchignola, attraverso la formula dell’housing sociale.

GRANDE MURAGLIA - Rimanendo sul tema della viabilità, c’è una strada che, attraversando Decima, il Castellaccio e Torrino, raggiunge l’Eur. Una strada per la quale i residenti sono preoccupati, in quanto negli anni ha cagionato la morte ed il ferimento di alcune persone: via della Grande Muraglia. Gli abitanti vorrebbero lo spostamento del semaforo pedonale, e la realizzazione di un attraversamento rialzato, per migliorare la sicurezza di una strada su cui transitano molti studenti. Nonostante i ripetuti incontri le soluzioni richieste non sono state accolte, quando non sono state direttamente scartate. Su via della Grande Muraglia, invece, prosegue anche la battaglia dei residenti del Torrino Sud, in merito al rispetto degli oneri riconosciuti al costruttore che lì sta edificando, senza realizzare prima i servizi richiesti.

IL FILOBUS - Il ritardo nell’erogazione degli oneri concessori, d’altra parte, è un argomento che torna anche in un’altra vicenda, in questo caso legata alla realizzazione del Corridoio della mobilità Laurentina Tor Pagnotta. In questo caso il filobus, che alternando la sede protetta con quella promiscua, collegherà alla fermata Eur Laurentina tutti i quartieri che insistono, all’interno del GRA, sulla consolare, sta subendo dei seri ritardi. Recentemente il Consorzio di costruttori che ha realizzato Tor Pagnotta 2, ha reso noto al Municipio, e dunque anche ai residenti, un ulteriore slittamento dei tempi per l’indizione del bando che consentirà la realizzazione del cavalcavia sul GRA, necessario per garantire il collegamento anche a Fonte Laurentina.

ROMA LIDO - Per chiudere l’elencazione delle principali vicende che hanno attraversato il territorio, ed hanno riguardato la mobilità, si fatica a non citare le condizioni cui sono costretti a sottostare, quotidianamente, i residenti che utilizzano il trenino Roma Lido. In particolare, la stazione di Vitinia, spesso inaccessibile per anziani e disabili, e quella di Tor di Valle, sono state oggetto di ripetute segnalazioni, circa le condizioni cui versano. Su quest’ultima, poi, particolarmente esposta al degrado, si è parlato di una prossima ristrutturazione che potrebbe incominciare a partire dal prossimo anno.

IMPIANTI SPORTIVI - Le vicende legate agli impianti sportivi del Torrino, dell’Eur e di Spinaceto, hanno ulteriormente caratterizzato un anno, certo non avaro di temi. In particolare,  da segnalare la contesa apertasi, per l’assegnazione del Tre Fontane, tra due società rugbistiche che hanno partecipato al bando indetto da Roma Capitale, proprietaria dell’impianto. E poi c’è stata la vicenda legata al Tellene che, come nell’altro caso, ha tenuto a lungo impegnata la Commissione municipale allo sport, per una serie di ragioni legati principalmente ai lavori di ampliamento di quella struttura sportiva.

PUNTI VERDE QUALITA' - Parlando di rugby, una citazione volante andrebbe fatta alla Casa del Rugby di Spinaceto, il PVQ che per la palla ovale, a fronte di un investimento complessivo d’alcune decine di milioni di euro, non riserverà che un campo polivalente. Mentre ancor più trattato è stato l’atro Punto Verde Qualità, quello che si doveva realizzare nel Parco in via di Mezzocammino, sempre in zona Spinaceto. All’arresto dell’imprenditore legato alla  società che ne aveva ottenuto la concessione, è corrisposta un’interruzione dei lavori con la conseguenza che una buona parte del parco adesso non risulta più fruibile. Mentre i residenti, raccolte centinaia di firme, chiedono che venga ripristinato lo stato iniziale dei luoghi.

L'ANTENNA DI CASAL BRUNORI - Un esito positivo, invece, ha sortito l’inziativa prodotta dagli abitanti di Casal Brunori, un quartiere piccolo ma combattivo, confinante con Spinaceto. In questo caso, la scoperta dei residenti, già nello scorso autunno, che sarebbe stata attivata una Stazione Radio Base della Vodafone, ha prodotto una serie di mobilitazioni e di incontri, sia con attori istituzionali che con i referenti della società di telefonia, che sono tutt’ora in corso. Una sospensiva del TAR tuttavia, ha consentito lo spegnimento dell’antenna, che sorge a poche decine di metri dall’unico parco giochi del quartiere, zona in cui è prevista la costruzione anche di un asilo nido.

LA PROSTITUZIONE ALL'EUR - Come in altri territori romani, anche quello del Municipio XII è attraversato da un fenomeno mai arrestatosi, per arginare il quale si sono alternate diverse proposte. Si tratta della prostituzione, maschile e femminile, talvolta anche minorile, che si realizza soprattutto nel “Pentagono dell’Eur”. Nel corso dell’anno si sono succedute le mozioni di maggioranza e di opposizione, nel tentativo vano di contenere un fenomeno estremamente diffuso nella zona. In particolare, va segnalata una campagna d’informazione, realizzata da alcuni consiglieri d’opposizione, volta a sensibilizzare i clienti ad una presa di coscienza del fenomeno. E d’altra parte, il tentativo dell’amministrazione di istituire, una tantum,  delle ZTL nelle vie più interessate.

CHIUSURA CAMPO NOMADI - Per concludere questa rapida rassegna dei dieci fatti più significativi del 2012, nel Municipio governato dal Presidente Calzetta, va sicuramente menzionato anche il trasferimento dei Rom che erano ospitati nel campo nomadi di Tor de’ Cenci. Da tempo i residenti della borgata manifestavano la difficile convivenza con i Rom, anche a causa del continuo rogo di pneumatici, dai cui fumi gli abitanti di Tor de’ Cenci restavano avvelenati.  Come promesso in campagna elettorale, Roma Capitale è riuscita nell’intento, grazie anche all’intercessione del primo cittadino, di far trasferire i residenti nel nuovo campo di La Barbuta, a Ciampino, ed in quello di Castel Romano, sulla via Pontina. Chiudendo, in tal modo, una struttura divenuta negli anni fatiscente ed inadatta per i suoi stessi ospiti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Municipio XII raccontato attraverso i fatti salienti del 2012

RomaToday è in caricamento