rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Eur Torrino / Via Paride Stefanini

Eur: la chiusura del cavalcavia adiacente Euroma2 è stata provvisoria

Proseguono le trattative per ridurre i disagi alla circolazione

E' bastato chiudere un paio d'ore il cavalcavia che fiancheggia Euroma2 per creare il caos. Il cambio della viabilità cui i cittadini hanno assistito nel primo pomeriggio di giovedì 8 marzo, non sarà però quello definitivo. La  buona notizia è che, dopo l'uscita dell'articolo pubblicato da Romatoday,  è stato avviato un intenso lavoro finalizzato proprio per scongiurare questa ipotesi.

I cittadini preoccupati

La questione è stata nuovamente affrontata dal Municipio nel corso di una commissione che si è svolta venedì 9 marzo. In quella sede anche i cittadini hanno potuto ottenere le informazioni che da tempo cercavano. "Noi a metà febbraio avevamo chiesto lumi al municipio, senza però ricevere le risposte attese – fa sapere Maurizio Filipponi, del Consiglio di Quartiere  Laurentino Fonte Ostiense – è mancata la comunicazione necessaria ed infatti giovedì pomeriggio, molti residenti in transito verso verso il Torrino, si sono trovati in difficoltà. E con una preventiva informazione, forse si poteva evitare". 

Il problema tecnico

I disagi riscontrati dagli automobilisti non dovrebbero ripetersi in futuro. "Giovedì il cavalcavia è stato chiuso per esigenze di cantierizzazione" ha spiegato il presidente municipale Dario D'Innocenti. Per quanto riguarda il problema, che i vigili del fuoco hanno segnalato ad inizio febbraio "C'è una rampetta, tra il cavalcavia e la strada, sulla quale si è creato un dislivello che va consolidato. I lavori serviranno a questo ma – ha precisato il Minisindaco – saranno realizzati da BNP Paribas ed Euroma2". In effetti, il Municipio non ha la gestione di quella strada.

La trattativa in atto

"Quel cavalcavia non è ancora passato al Patrimonio capitolino, di conseguenza la sua manutenzione spetta a BNP Paribas Reim Sgm, che ne ha la proprietà" ha chiarito il presidente della Commissione mobilità Giulio Corrente. "Come Municipio noi stiamo svolgendo la funzione di facilitatori: abbiamo cioè messo attorno ad un tavolo la proprietà con il centro commerciale che rischia di subire un contraccolpo dalla chiusura nei due sensi di marcia di quel cavalcavia". Per ovviare al disagio, particolarmente avvertito sotto il periodo pasquale, la banca ed Euroma2  stanno trovando un accordo. "Per evitare di chiudere via Stefanini sui due lati, occorre protrarre i cantieri dalle 4 alle 7 settimane. E questo comporta spese supplementari. Per affrontarle, BNP Paribas Reim Sgm ed il vicino centro commerciale, stanno cercando un accordo economico. Se l'operazione andrà in porto, i disagi per gli automobilisti saranno contenuti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eur: la chiusura del cavalcavia adiacente Euroma2 è stata provvisoria

RomaToday è in caricamento