Eur Laurentina / Viale Ignazio Silone

Raccolta differenziata: è scontro tra Nuovo Centrodestra e Movimento 5 Stelle

Il Consigliere Alleori replica al comunicato di Giuseppe Mannarà, che aveva ricordato come fossero stati i Pentastellati a chiedere il Consiglio Straordinario. Alleori: "Mannarà mi ha profondamente offeso"

Il tema dei rifiuti e del loro sistema di raccolta continua a tenere banco nel Municipio IX. Da tempo ormai il sistema del porta a porta è stato implementato dalla maggioranza dei quartieri. Evidenziando criticità che, un po’ tutti, vorrebbero superare. La dimostrazione di questo proposito, è il sottotesto del “duello dialettico” che il Capogruppo del M5S Giuseppe Mannarà ed il Consigliere eletto col PDL Gino Alleori, stanno portando avanti.

IL PREGRESSO - Nei giorni scorsi il primo aveva ricordato come la richiesta del secondo Consiglio Straordinario sui rifiuti, fosse stata avanzata dal Movimento Cinque Stelle. E nel farlo aveva concluso dicendo che “il consigliere Gino Alleori, di cui ancora non siamo riusciti ad apprezzare il suo interessamento per il territorio, invece di contribuire come stiamo facendo noi a risolvere i problemi dei cittadini, si è appropriato della paternità della richiesta”. Un’affermazione che allo stesso Alleori non è piaciuta.

LA REPLICA - “Mi sento profondamente offeso per le dichiarazioni fatte dal capogruppo M5S Mannará  infondate e non corrispondenti a verità. Non era e non ? mia intenzione polemizzare con  il collega, semplicemente perché ritengo che da noi i cittadini, che ci hanno votato per rappresentarli, si aspettano risposte concrete  e risoluzione dei problemi e non baruffe sterili e chiacchiere da bar. Considerata la gravità delle sue dichiarazioni sul mio operato, ritengo opportuno e doveroso replicare con forza e chiarezza a tali affermazioni, soprattutto con dati oggettivi” ha scritto Alleori in un comunicato di risposta, che pubblichiamo integralmente.

IL VERBALE - “La prima richiesta da me presentata per ottenere il consiglio straordinario sul porta a porta,  ha come protocollo la data di settembre  2013.  Il Consiglio poi si è tenuto il 21 novembre 2013.   Durante la conferenza di capigruppo di martedì 7 gennaio 2014 ho ribadito l'urgenza di indire nuovamente un consiglio straordinario sulla raccolta differenziata e sui Casali del Papillo come risulta dal verbale della conferenza”. Verbale che il Consigliere Alleori ci ha messo a disposizione.

UN SECONDO CONSIGLIO STRAORDINARIO - “La necessità di un nuovo Consiglio è per  trovare delle soluzioni concrete alle problematiche  ancora persistenti. Infatti  durante il consiglio sulla raccolta differenziata del 21 novembre – spiega il Consigliere - è stata fatta  dall'Assessore municipale Stazi soltanto  una semplice elencazione delle criticità emerse con la raccolta differenziata, e non si sono trovati né rimedi né risoluzioni all'emergenza che si era creata. Anzi ad oggi,  la situazione piuttosto che migliorare addirittura va ad aggravarsi sempre più: è all'evidenza di tutti, quanti immondizia si è accumulata nelle strade e quanta sporcizia c'è in ogni luogo. Alla mia richiesta di Consiglio Straordinario della raccolta differenziata con la data di ottobre, non mi risulta che il capogruppo del Movimento Cinque Stelle Mannarà  abbia aderito o in quell'occasione abbia  fatta analoga richiesta, né abbia sostenuto le mie innumerevoli sollecitazioni sia nella conferenza di capigruppo sia quando queste sollecitazioni sono state  espresse durante il consiglio municipale. Probabilmente  - conclude Gino Alleori - il consigliere Mannarà si è reso conto che cosa fosse la raccolta differenziata e il suo mal funzionamento solo dopo il consiglio tematico del 21 novembre”.

IL SECONDO MANDATO - “In questi giorni è stata presentata la nuova richiesta di consiglio straordinario sia sulla raccolta differenziata sia sui casali del Papillo (già richiesta da me  in settembre e mai discusso l'argomento in consiglio) per cercare di portare finalmente delle proposte risolutive ed io sono uno dei firmatari. Invito il collega ad avere più rispetto e a non dire cose non corrispondenti a verità, soprattutto non essendo a lui noto quanto da me fatto per il territorio durante i cinque anni della passata consiliatura. Il consenso e la fiducia che i cittadini in questo secondo mandato – aggiunge Alleori -  mi hanno attribuito, non solo con il voto ma anche con attestazioni di stima e di apprezzamento, sono la prova contraria a quanto affermato dal consigliere penta stellato circa la mia mancanza di interessamento per il territorio”.

IL RICHIAMO - “Vorrei conoscere, invece, le soluzioni concrete delle quali in questi sei mesi, il consigliere Mannarà  si è reso protagonista per il bene del territorio . Continuo a non ritenere necessarie le lezioni  dei professorini che pensano che soltanto a loro stiano a cuore I problemi dei cittadini e del territorio e ritengano  che  i colleghi del PD , del Pdl , SEL , lista civica Marino e lista civica Marchini, siano persone meno capaci e in malafede – ha osservato il Consigliere che poi ha aggiunto -  Faccio presente che un richiamo ai consiglieri M5S ad un comportamento meno inquisitorio e più rispettoso dei colleghi, é stato rivolto più volte dal Presidente del Consiglio municipale in più sedute di Consiglio e anche da vari consiglieri in più occasioni”.

LO SCONTRO - “La dialettica e il confronto politico anche con toni molto accesi ben vengano, ma soprattutto è indispensabile il rispetto sia a livello personale sia a livello istituzionale . È opportuno non cercare a tutti i costi lo scontro preventivo strumentale e demagogico con i colleghi sia della maggioranza che dell'opposizione e non avere soltanto un atteggiamento critico che può sussistere  quando necessario ma che, per portare al bene e al l'interesse del territorio e dei cittadini, deve essere anche costruttivo propositivo e collaborativo. Non mi sembra il modo migliore di cercare notorietà o di mettersi in luce, quello di offendere immotivatamente i colleghi sia dell'opposizione sia della  maggioranza. Spero  - ha concluso il Consigliere eletto col PDL - che questo sia solo un incidente di percorso per mancanza di stile e di esperienza e che nel futuro non abbia a ripetersi”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata: è scontro tra Nuovo Centrodestra e Movimento 5 Stelle

RomaToday è in caricamento