Eur Spinaceto / Viale Caduti per la Guerra di Liberazione

Spinaceto: disagi alla circolazione ed alle fermate dei bus

Il nubifragio, abbattutosi violentemente su tutta la città, ha reso impraticabili le arterie principali del quartiere. Per il CdQ la causa è dovuta all'intasamento, più volte segnalato, dei tombini

Il racconto di Massimo Tesei, vice presidente del Cdq Tor de’ Cenci – Spinaceto, delinea un quadro piuttosto nitido di quelle che, in giornata, sono stati i disagi vissuti nel quartiere.

Viale dei Caduti della Guerra di Liberazione – arteria principale di Spinaceto – è rimasta bloccata  fino a mezzogiorno e mezzo dall’imbocco della laterale della pontina, dove si trova il campo nomadi,  fino al commissariato di polizia, diversi chilometri dopo” ci fa sapere Tesei, intervistato telefonicamente.

“Mi dicono inoltre che era bloccata tutta via di Mezzocammino, sulla quale si procedeva a passo d’uomo. Inoltre, tutti i tombini dei vialoni principali – ovvero Viale Caduti della Guerra di Liberazione e Viale Caduti per la Resistenza – sono completamente tappati e su alcuni crescono addirittura le erbacce. Più volte sono stati segnalati come lavori straordinari da farsi, prima del ritorno delle piogge, ma non si è provveduto.

Al contrario, su via Carlo Avolio, poche settimane fa, hanno fatto la pulizie dei tombini, nonostante sia una strada piccolina e soprattutto in discesa, cosa che favorisce un normale deflusso dell’acqua”.

Una delle conseguenze di questa negligente manutenzione, è stata, ci ricorda sempre Tesei, che “i marciapiedi dei vialoni principali, parzialmente inondati, costringevano le persone ad aspettare l’autobus, in mezzo al fango”.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spinaceto: disagi alla circolazione ed alle fermate dei bus

RomaToday è in caricamento