Domenica, 26 Settembre 2021
Eur Spinaceto / Viale Caduti per la Resistenza

Spinaceto: alla Pasolini presentato il progetto di rilancio del quartiere

Coinvolgimento dell'associazionismo, delle forze di polizia municipale e delle istituzioni, per tentare di garantire sicurezza sociale e sostegno alle realtà più esposte del quartiere

Un incontro partecipato si è svolto, nel tardo pomeriggio di giovedì, presso la Biblioteca Comunale Pier Paolo Pasolini di Spinaceto.

I RELATORI. Oltre all’Assessore alle Politiche Sociali, Gemma Gesualdi, che ha presenziato gran parte dell’incontro, davanti ad un pubblico attento e partecipe, hanno preso la parola anche i tecnici del Municipio, come la dott. Paola Di Zeo, ed il referente della fondazione Logos, “capofila di tutta una serie di altre realtà che fanno parte di una rete” come ha ricordato Gesualdi, "necessaria ad implementare questo progetto denominato Cittadini Vicini".

LA RETE. E del progetto, ha lungamente parlato il Presidente Calzetta, per poi riassumerlo in una nota, che sinteticamente riportiamo. "Punto di forza del piano – ha spiegato il minisindaco  - sarà una gestione partecipata degli interventi da parte di una rete di soggetti, dagli  enti istituzionali, ai servizi sociali, dalla polizia municipale agli istituti scolastici, con il coinvolgimento attivo delle realtà territoriali che operano nel terzo settore: le associazioni,le organizzazioni no profit, la Caritas diocesana e la Comunità di San’Egidio".

LA SICUREZZA. In sostanza il progetto si sviluppa su più fronti. Si parte da un’accresciuta sorveglianza, anche grazie ad un miglior coordinamento tra le forze dell’ordine, alle iniziative di ascolto verso i cittadini, anche grazie ad “un centro di raccolta dati dove – spiega Calzetta - a partire dalla ricognizione dei bisogni registrati sul territorio, si elaboreranno strategie e modalità di intervento. Cui si aggiunge  un servizio itinerante di mediazione sociale mediante l’impiego di una unità di strada. Saranno previsti anche interventi atti a scoraggiare fenomeni, in un quartiere dove i palazzi degli enti non mancano, di occupazione illecita “a partire da un censimento dei nuclei abitativi nelle aree in cui si registra il fenomeno dell’ occupazione illegittima degli immobili, per individuare le situazioni di irregolarità e orientare gli interventi in relazione al tessuto sociale".

LA SFIDA."Fulcro dell’intera operazione –  ha sottolineato il Presidente del Municipio XII - è la costruzione di un sistema di governance, promosso e coordinato dall’amministrazione, che lanci in parallelo interventi per la sicurezza urbana e per l’inclusione sociale delle fasce di popolazione più svantaggiate”. In definitiva, la sfida per migliorare un quartiere, spesso additato nel municipio e non solo con aggettivazioni poco lusinghiere, è stata lanciata. E soltanto il tempo, a questo punto, potrà indicare se, la strada prescelta, sarà effettivamente in grado di rilanciare Spinaceto.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spinaceto: alla Pasolini presentato il progetto di rilancio del quartiere

RomaToday è in caricamento