Eur Spinaceto / Via Ernesto Basile

Casal Brunori: "No alla mega antenna telefonica"

I residenti di Casal Brunori hanno protestato questa mattina per dire no all'installazione di un ripetitore telefonico, alto dodici metri di una nota compagnia telefonica. Sembra sia stato individuato già un altro sito

Un centinaio di cittadini di Casal Brunori nel XII municipio ha manifestato questa mattina per dire no all'installazione di un ripetitore di una nota azienda telefonica.

"No all'antenna  alta 12 metri": hanno gridato i cittadini che hanno già iniziato a raccogliere le firme, 500 quelle raccolte dopo un'ora di presidio. I residenti della zona, che conta quattro mila abitanti, fanno sapere di essere pronti a disdire i propri abbonamenti con la compagnia telefonica nel caso in cui venisse installata l'antenna.

"I nostri figli - spiega Filippo Cioffi, del comitato di quartiere - non possono ammalarsi di tumore. Siamo pronti a incatenarci per far valere le nostre ragioni e a fare una class action contro l'installazione". Ai cittadini ha dato manforte il coordinatore del Pd del municipio, Andrea Santoro: "Un'antenna al centro di un quartiere e a pochi metri da dove sorgerà un asilo nido è uno scempio. Il Pd proporrà con un atto formale di ricollocarla in un altro sito".

Sito che, secondo il presidente del consiglio municipale, Marco Cacciotti (Pdl), sarebbe già stato individuato in un'area sul Grande raccordo anulare "dove già c'è un traliccio". All'iniziativa era presente anche il presidente regionale dei Verdi, Nando Bonessio: "Non siamo contro il progresso tecnologico ma sappiamo che l'inquinamento elettromagnetico provoca malattie. Chiediamo quindi che venga applicato il principio di precauzione e propongo di istituire il piano regolatore degli impianti radio-base, perché su questo argomento c'é una vacatio legis mostruosa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casal Brunori: "No alla mega antenna telefonica"

RomaToday è in caricamento