Venerdì, 30 Luglio 2021
Eur Tor de' Cenci / Via del Risaro

Vitinia: bonificata via del Risaro. Quanto durerà?

Apprezzamento per l'operazione dell'AMA che ha consentito la rimozione, dopo le numerose denunce, di 90 tonnellate di rifìuti. Adesso tocca a Via Copparo

“L’AMA ha finalmente esaudito le nostre richieste con un intervento radicale davvero straordinario” esorisce soddisfatta Paol Badessi, Presidente dell’associazione ambientalista Viviamo Vitinia.
“L'Ufficio Grandi Bonifiche AMA ci ha messo a disposizione personale e mezzi. Nel corso dell'intervento,  escavatrici e camion dotati di pala meccanica hanno rimosso rifiuti ingombranti di ogni genere, rendendo necessari 8 viaggi per smaltire 90 tonnellate di rifiuti.

Tra questi elettrodomestici, mobili, laterizi, materassi. Una discarica abusiva bonificata, per la soddisfazione di podisti, ciclisti, o semplici avventori che, quotidianamente, l’attraversano.

 “Quanto durerà? - si chiede Badessi -  la scommessa che adesso  dobbiamo ancora vincere è quella di mantenerla pulita. Sarà un’impresa molto ardua che dovremo decisamente condurre insieme, attivando ogni sorta di dissuasione allo scarico selvaggio dei rifiuti”.

Sulle ali dell’entusiasmo, non va dimenticato che, per completare la pulizia dell’area, bisognerà procedere alla sistemazione anche  di via Copparo.  La strada, collocata ai piedi di Vitinia,  ricongiunge il quartiere alla tenuta del litorale romano, di cui via del Risaro fa parte.

 “Il responsabile del Servizio Giardini ci ha assicurato la disponibilità del mezzo meccanico adeguato (di cui l'AMA non dispone) indispensabile per estirpare radicalmente il canneto. Subito dopo l’intervento meccanico, potremo effettuare l’intervento manuale di pulizia e poi di manutenzione dell’area.
L'AMA ha già lasciato a nostra disposizione il materiale: scope, guanti sacchi, pale e ventole”.

Non si ferma dunque l’azione sinergica di Viviamo Vitinia e degli operatori del settore. Uniti nel tentativo di sottrarre al degrado un’area, di cui più volte si è ribadito l’importanza naturalistica ed archeologica. Un impegno, reso possibile dalla determinazione dell’associazione, come della disponibilità dell’Ufficio Grandi Bonifiche, del Servizio Giardini e di Legambiente.
Realtà a cui vanno i “sentiti ringraziamenti” di Paola Badessi, per l’impegno che, nel corso degli anni, hanno saputo dimostrare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vitinia: bonificata via del Risaro. Quanto durerà?

RomaToday è in caricamento