Eur Eur / Via Laurentina

Giuliano Dalmata: promesso un arco luminoso per segnalare le strisce pedonali

Niente autovelox, niente semafori pedonali né dossi artificiali. Ma il Municipio promette un arco luminoso, per segnalare meglio le strisce pedonali e garantire la sicurezza stradale su Giuliano Dalmata

Si torna a parlare della sicurezza stradale su via Laurentina, con particolare riferimento al quartiere Giuliano Dalmata.

MANIFESTAZIONE RIENTRATA - Un paio di settimane fa, l’Associazione territoriale GENTES, per tramite del suo presidente aveva fatto sapere che, per “festeggiare i due anni dalle mancate promesse”, relative alla messa in sicurezza della strada, stavano organizzando un sit-in di protesta. L’iniziativa, di cui avevamo dato conto, venne bloccata a poche ore dalla sua realizzazione per intercessione della stessa Presidenza del Municipio XII, interessata a trovare una soluzione praticabile e funzionale rispetto ad una diminuzione degli incidenti sugli attraversamenti di via Laurentina.

LE RICHIESTE SCARTATE - “L'incontro si è svolto con l'assessore all'Urbanistica, Mobilità e Patrimonio, arch. Valerio Morgia  e con il responsabile UITS della Polizia Municipale – fa sapere Paola Mancino, Presidente di GENTES, che ha aggiunto – il responsabile della Polizia Municipale ha confermato la pericolosità di quelle strisce ed ha concordato la necessità di una qualche forma di messa in sicurezza”. Tuttavia, quello che è nuovamente emerso durante l’incontro è “l’impossibilità sia d' installare un semaforo pedonale perché la strada è di 'grande viabilità, sia di rialzare le  strisce, tramite un dosso, perché quasi certamente non si otterrebbe  l’approvazione da parte dell’ATAC. “Abbiamo anche fatto notare che sarebbe quantomeno auspicabile la sistemazione dell’aiuola spartitraffico al centro delle strisce per evitare che gli anziani cadano per terra mentre attraversano"  spiega Mancino. Una richiesta esaudita immediatamente, visto che  “dopo 48 ore dalle riunione è stato asfaltato il pezzo di spartitraffico corrispondente all'attraversamento, dove erano presenti numerose radici”.  

LA SOLUZIONE DELL'ARCO LUMINOSO - Ma la soluzione trovata, data l’impossibilità di procedere con le proposte avanzate da GENTES, ha coinciso con la riproposizione di un “grande arco con segnalatore luminoso che evidenzia le strisce pedonali sottostanti, che poi è quanto ci è stato promesso già da molto tempo – riconosce Mancino. A farsi carico delle spese, però, non sarà il Municipio XII.  “ L’Ass. Morgia, dopo aver riferito al presidente Calzetta, ci ha detto che il lavoro può essere finanziato da Roma Metropolitane e a tal fine ci ha assicurato che farà effettuare la richiesta dal dipartimento della viabilità del Comune di Roma, competente per le strade di grande viabilità. Fra un paio di settimane lo contatteremo nuovamente  - ha infine commentato la presidente di GENTES - per assicurarci che la richiesta sia stata inoltrata”. Noi, dal canto nostro, continueremo a seguire gli sviluppi di questa, ormai annosa, vicenda.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giuliano Dalmata: promesso un arco luminoso per segnalare le strisce pedonali

RomaToday è in caricamento