Domenica, 26 Settembre 2021
Eur Laurentina / Viale Ignazio Silone

Laurentino: sull’assegnazione della delega anti usura è scontro politico

Il neodelegato Ambrosetti risponde alle critiche "La mia funzione sarà quella di raccordare il Municipio ed associazioni di categoria. E nessuno metta bocca sulla mia professionalità"

Sulla vicenda legata alle recenti nomine di delegati e consulenti municipali, si accende lo scontro politico.

LA NUOVA NOMINA E LA REPLICA. Alle dichiarazioni del Coordinatore Pd Andrea Santoro, che aveva stigmatizzato la scelta del Presidente Calzetta nell’individuazione del nuovo consulente anti usura, arriva, secca ed immediata, la replica.
“E’avvilente la nota  del Coordinatore Pd del Municipio XII Andrea Santoro che, come al solito privo di argomenti validi e senza idee e iniziative politiche, si arrampica sugli specchi con dichiarazioni non veritiere pur di cercare visibilità – ha prontamente commentato Stefano Ambrosetti, Presidente dell’Associazione Cuore Tricolore - Le affermazioni  di Santoro, come nello spirito del PD, tentano di coprire con il fumo della distorsione i fatti. E’, invece, verità innegabile che questa mattina, in commissione, sia arrivato unanime il plauso alla giunta Calzetta per l’impegno nel campo della lotta all’usura, confermato con la nomina di un consulente – che Ambrosetti tiene a sottolineare - è gratuito. Il tutto testimoniato dall’assegnazione al municipio XII, proprio grazie al lavoro condotto dal presidente Calzetta, di fondi regionali da destinare a sostegno dei cittadini e delle attività che si trovano a combattere con la piaga dell’usura”.

LA FUNZIONE DEL CONSULENTE. Poi, entrando nel merito, il neo consulente municipale, chiarisce il proprio ruolo. “La mia funzione sarà quella di fare da raccordo tra il Municipio e le associazioni di categoria, rapporto che sto costruendo in questi giorni, dato che la mia nomina risale a poco meno di un mese fa e che le difficoltà implicite legate alla dimensione di chi vive il dramma dell’usura, rendono quanto mai delicato e complesso il lavoro”.

LA PROFESSIONALITA' OFFESA. Poi, l’ex dirigente nazionale del partito La Destra, candidatosi come Presidente del Municipio XII nelle elezioni del 2008,  fa una precisaizone. “Sulla mia sincerità e professionalità, Consigliere Santoro,  nessuno, dico nessuno si permetta di mettere bocca, sono noto per le battaglie,soprattutto per il sociale, per la sicurezza e soprattutto per l’usura, che faccio a mie spese, lasciando il lavoro autonomo, dove se non lavoro non guadagno, e mettendoci sempre la faccia,  donando alla popolazione e al territorio tutto il mio fare. Di fronte alle evidenti provocazioni politiche del Consigliere Santoro – conclude Ambrosetti - rispondo che saranno i fatti a dimostrare la qualità del mio lavoro nelle politiche antiusura”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laurentino: sull’assegnazione della delega anti usura è scontro politico

RomaToday è in caricamento