EurToday

Prostituzione all'Eur, intensificati i controlli. "Da aprile arriva l'educazione sentimentale nelle scuole"

L'operazione di polizia che ha permesso di denunciare 8 persone e di identificarne 30, è stata letta dal Presidente del Municipio come "le prove generali" di quello che sarà lo zoning. Da aprile, il progetto anti prostituzione potrebbe entrare nel vivo

Si cominciano ad intravvedere segnali di cambiamento, nel quadrante del Pentagono. Lo zoning non è ancora realtà e forse potrà diventarlo ad aprile. Nel frattempo però, il degrado causato da una massiccia presenza di prostitute, ha subito un contraccolpo. Almeno per una notte, il fenomeno è stato clamorosamente messo alle corde.

LE ZONE DA PRESIDIARE - "Diciamo che ieri sera ci sono state le prove generali di quello che io intendo per zoning – ci spiega al telefono il Presidente Santoro – Con il nuovo dirigente del Commissariato dell'Eur c'è stata un'intesa immediata e grazie al loro lavoro martedì sera non c'erano più prostitute all'Eur". La formula scelta, a questo punto, sembra quella dei maggiori controlli sul territorio.  "Io non ho mai parlato di quartieri a luci rosse. Ho sempre detto che il quartiere a luci rosse già c'era e che volevamo combattere il fenomeno. Come? Cercando di relegare la prostituzione nelle strade più periferiche del Pentagono".

I MAGGIORI CONTROLLI - La proposta di istituire aree dove tollerare la prostituzione, non è però piaciuta alla Prefettura di Roma. "I controlli ci saranno ovunque – chiarisce Santoro – e non posso essere io come Presidente di Municipio a dire alle forze di polizia dove operare. Diciamo però che questi controlli dovrebbero essere intensificati nelle vie dove, la prostituzione, è più radicata. Ma ci saranno anche nelle altre strade" precisa il Minsindaco.

LA RIVOLUZIONE - Lo zoning si trasforma così in una presenza più stringente delle forze dell'ordine. "Noi siamo stati i primi a squarciare un velo d'ipocrisia che durava da troppo tempo. E dopo l'approvazione del bilancio di marzo potrà partire, presumo ad aprile, il nostro progetto che prevede anche l'educazione sentimentale nelle scuole". Qualcosa, nel frattempo, sembra essersi già ottenuta. La Giunta Capitolina sembra infatti intenzionata a rifinanziare il progetto Roxanne. Operatrici ed operatori in strada, potranno assistere sul piano socio-sanitario le prostitute. In attesa di una legge nazionale ora che una proposta è stata messa all'ordine del giorno in Senato, qualcosa si è fatto. Se veramente si è trattato di "un capolavoro", come Santoro ha affermato, sarà il tempo a stabilirlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

  • Zona arancione, oggi si decide per Roma e il Lazio: i romani dovranno abituarsi a nuove regole

Torna su
RomaToday è in caricamento