rotate-mobile
Altre Laurentina / Via della Cecchignola

Cecchignola, la viabilità resta il tallone d'Achille: si punta sull'apertura di via dei Genieri

Tutte le proposte per migliorare la viabilità del quadrante

Il quadrante della Cecchignola, continua a soffrire per i problemi legati al traffico. Mentre gli insediamenti urbanistici crescono, i residenti di quartieri Fonte Meravigliosa, Prato Smeraldo, Millevoi e Castello della Cecchignola continuano a restare incollonnati. Su strade che, nella maggior parte dei casi, sono insufficienti a sostenere la quantità di auto che le attraversa.

La proposta provocatoria del Comitato di Quartiere Vigna Murata, che per non soffocare nel traffico, chiede d'instituire una ZTL a via di Casale Zola, ha riaperto il dibattito. Limitare il transito nella strada utilizzata "come fosse una bretella della Cecchignola", avrebbe effetti positivi sui residenti. A rimetterci però sarebbero gli abitanti dei quartieri limitrofi. Da anni infatti, sono allo studio proposte  alternative che dovrebbero comportare un cambiamento nella viabilità del quadrante.

La vecchia ricetta

"C'è bisogno di aprire nuovi valichi stradali" osserva l'ex consigliera capitolina Francesca Barbato che, sia  come amministratrice che come residente, ha più volte affrontato il tema. "Lo sbocco di Via Kobler su via di vigna Murata risolverebbe il problema di Fonte Meravigliosa e di tutto il quadrante perché la stragrande maggioranza delle persone che transitano per via Kobler di fatto sono direzionate all'EUR o alla metropolitana ". Peccato che la proposta, accantonata sotto l'amministrazione Alemanno, sia stata fortemente osteggiata dalla maggior parte dei comitati cittadini. La prima opzione per Barbato, è però un'altra. "Occorre innanzitutto adeguare via della Cecchignola al flusso di traffico crescente".

L'ampliamento in discussione

Il raddoppio di via della Cecchignola è un'esigenza avvertita da molti cittadini, preoccupati dell'arrivo di nuovi insediamenti urbanistici nel quadrante. E' ad esempio un'esigenza sostenuta dal Comitato di Quartiere di Vigna Murata, ma anche da altre realtà, come l'associazione AttivaMente Cecchignola. Ma da sola non basta anche perchè, rischia di non trovare tutti d'accordo.  L'ampliamento della strada a Millevoi è vista con sospetto, perchè si teme che possa attirare più auto di quante non ve ne siano oggi. E siccome Millevoi si trova proprio tra via Cecchignola e la rotatoria dell'ex Dazio, le auto finirebbero per attraversarlo.

La soluzione condivisa

C'è però una soluzione che mette tutti d'accordo: l'apertura al traffico privato di via dei Genieri, attualmente utilizzata solo dai mezzi militari.  "E' l'ipotesi su cui i vari comitati hanno trovato la quadra" ricorda Luca Santolamazza dell'associazione AttivaMente Cecchignola. "Via dei Genieri si trova prima di via di Casale Zola. Aprirla al pubblico significa drenare tutto il quadrante dal traffico, che quindi s'incanalerebbe lì, evitando di transitare su via della Cecchignola". La proposta era stata sostenuta anche dal CdQ Vigna Murata e dal Consiglio del Municipio IX.  Si tratta dopotutto della soluzione più economica e, nell'immediato,  fattibile. Al presidente municipale  D'Innocenti il compito di sollecitare il Campidoglio. E' il Comune a dover mettere i fondi necessari per risolvere un problema annoso che, con l'arrivo dei nuovi quartieri, rischia il definitivo collasso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cecchignola, la viabilità resta il tallone d'Achille: si punta sull'apertura di via dei Genieri

RomaToday è in caricamento