Mercoledì, 23 Giugno 2021
Altre Via di Porta Medaglia

Divieto di transito ai mezzi pesanti, torna al suo posto la segnaletica rubata: ora servono le multe

Apposti numerosi cartelli. Critica l'opposizione: "Si poteva fare prima"

Il divieto di transito dei mezzi pesanti su via Porta Medaglia esiste dal 2013. Nonostante questo, i tir hanno continuato ad attraversarla. D'altra parte era impossibile sanzionarli visto che nessun cartello ne riportava il divieto. La segnaletica, più volte posizionata, è stata infatti sempree asportata. Furti provvidenziali ed incredibilmente puntuali hanno prodotto un evidente risultato. La strada è stata pesantemente danneggiata dal passaggio dei tir. Ed ora è percorribile solo rispettando il limite dei 30 km/h.

Una segnaletica più capillare

Il Municipio IX è tornato a posizionare la segnaletica. "Questa volta abbiamo riempito di cartelli anche le zone limitrofe, ovvero le vie di accesso a Porta Medaglia – ha spiegato l'assessore alla Mobilità Alessandro Drago – in tal modo sarà più complicato rimuoverli". Ora sarà possibile sanzionare i trasgressori. "Anche grazie alla presenza della polizia locale, non solo i cartelli non sono stati rimossi – ha fatto notare l'assessore – ma da qualche giorno non si vedono neppure più i tir". Il provvedimento che i cinque stelle fanno sapere di aver realizzato al termine di "un  percorso lungo e faticoso che ha coinvolto tutti gli enti competenti" non è immune dalle critiche.

L'opposizione attacca

"Si poteva fare molto prima – ha obiettato il consigliere Massimiliano De Juliis (FdI) – Il M5s si era invece convinto che dovesse provvedervi la Città metropolitana e si è perso molto tempo. Noi  avevamo spiegato che sarebbe bastato chiedere l'autorizzazione all'ex Provincia, ma non ci hanno ascoltato". Nel frattempo i tir sono continuati a transitare e la strada ne ha pagato le conseguenze. "Una volta chiesta l'autorizzazione, si è potuto procedere rapidamente ad installare questi cartelli senza attendere i fondi della stessa Città Metropolitana. Se avessero ascoltato prima i cittadini e le nostre segnalazioni, oggi la strada non sarebbe da rifare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divieto di transito ai mezzi pesanti, torna al suo posto la segnaletica rubata: ora servono le multe

RomaToday è in caricamento