menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una fermata su via Ardeatina

Una fermata su via Ardeatina

Via Ardeatina, corse depotenziate e fermate invase dai rifiuti: il trasporto pubblico è da bollino rosso

Nei quartieri più periferici che sorgono lungo la via Ardeatina, tra autobus che non passano e fermate invase dai rifiuti, l ricorso ai mezzi pubblici può davvero risultare complicato.

Frequenze di passaggio ridotte, tragitti ridimensionati. Discariche all’altezza delle fermate. Per gli utenti del trasporto pubblico che abitano i quartieri più periferici del Municipio IX, i problemi sembrano non finire mai.

La vita in periferia

Le difficoltà che tutti i cittadini stanno vivendo, causate dal contingentamento dei posti disponibili sui mezzi pubblici, nei quartieri che sorgono sulla via Ardeatina si moltiplicano. L’assenza di alternative, dovuta alle pochissime linee che percorrono quartieri come Falcognana, Monte Migliore, e Santa Palomba, non permettono agli utenti di avere delle potenziali alternative. Se i posti a disposizione sul bus sono terminati, si rischia di restare a piedi.

Fermate invase dai rifiuti

C’è un altro problema che vive che, abitando in periferia, vorrebbe evitare di prendere un mezzo privato. “Oltre alle già note discariche a cielo aperto che s’incontrano sulla via Ardeatina, chi abita a Santa Fumia, Spregamore e Falcognana, deve fare i conti con i rifiuti che si trovano alle fermate” fa notare Matteo Bernardini, attivista della Lega nel Municipio IX. 

“In via dei Papiri, all’altezza delle case popolari, in una zona dove transitano anche bambini e anziani, i rifiuti sono sparsi su tutto il marciapiede”. Situazione simile la si riscontra “all’incrocio della via Ardeatina con via degli Astrini troviamo una fermata piena zeppa di rifiuti di ogni genere “sparsi” per decine di metri”. Al degrado si unisce poi l’assenza di manutenzione, causata da lastre di travertino spezzate e mai rimosse, che rendono del tutto impraticabile la fermata.

Le difficoltà causate del filobus

Ci sono poi le note difficoltà dettate dall’introduzione del filobus. L'entrata in funzione della linea 74 , l’unica elettrificata sul corridoio della mobilità, ha infatti comportato la trasformazione di molti percorsi. Ne hanno risentito, ancora una volta, gli utenti della periferia. La cancellazione della linea 074 e la sua sostituzione con lo 044, costringe infatti i residenti dell’Ardeatina a scendere a Fonte Laurentina (in passato arrivavano alla stazione metropolitana Eur-Laurentina).

Giunti al capolinea del corridoio della mobilità, devono poi aspettare un filobus che, da maggio, è sostituito con un normale autobus. Dunque meno capiente rispetto ai mezzi della Breda Menarini. Il rischio, per chi parte da quartieri come Falcognana o Santa Palomba, è di non trovare posto.  Una beffa, dopo le vicissitudini patite, tra rifiuti e le attese interminabili alle fermate di via Ardeatina.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento