Altre Laurentina / Via Ardeatina

Via Ardeatina, rimosse 42 tonnellate di rifiuti: resta la piaga dall'abbandono

I sacchetti sono in gran parte di rifiuti domestici

Il passaggio dei mezzi pesanti non rappresenta l'unico problema della via Ardeatina. La consolare infatti, soprattutto nei quadranti più periferici, viene frequentemente utilizzata per abbandonare i rifiuti. Si tratta soprattutto di sacchetti utilizzati in ambito domestico. Desta quindi stupore il fatto che, per bonificare solo il km 23,500, sia stato necessario rimuovere ben 42 tonnellate di rifiuti.

Una bonifica laboriosa

"I lavori sono iniziati il primo marzo e si sono protratti fino al 5 – fa sapere l'assessore municipale all'Ambiente Marco Antonini – ed ogni giorno sono stati impiegati tre operatori  con supporto di un bobcat e di due autocarri con cassa a ragno". Un dispiego di uomini e mezzi che testimonia quale sia la mole di lavoro necessaria per contrastare il degrado causato da quanti, in via Ardeatina, gettano rifiuti in strada. "Probabilmente arrivano da altri comuni che non effettuano la raccolta porta a porta – ipotizza Antonini – e qui trovano la possibilità di scaricare, con le loro auto, direttamente a bordo strada".

Un possibile deterrente: la fototrappola

Difficile venire a capo di un fenomeno che non riguarda soltanto la località di Santa Palomba poichè si estende ben oltre il km 23,500 della via Ardeatina. Tra le soluzioni possibili, aveva riscosso un discreto successo la proposta di installare delle fototrappole. Uno strumento da affiancare al lavoro svolto dagli accertatori Ama. Un deterrente per tentare di arginare il fenomeno dell'abbandono prima che arrivi a produrre discariche, come quella appena rimossa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Ardeatina, rimosse 42 tonnellate di rifiuti: resta la piaga dall'abbandono

RomaToday è in caricamento