rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Altre Laurentina / Via Gian Pietro Talamini

Trigoria, residenti sul piede di guerra. Contro la bretella Talamini "pronti ad azioni eclatanti"

L'utilizzo di parte degli oneri concessori, per la realizzazione di una bretella stradale, non trova d'accordo i residenti. C'è preoccupazione per possibile aumento del traffico. CdQ: "Via Talamini ha già dato"

Il Comitato di Quartiere di Trigoria, non usa mezze misure. L'idea di utilizzare una parte degli oneri derivanti dalle nuove edificazioni, per realizzare una bretella su via Talamini, “non è ammissibile”. Un punto di vista che, nella mattinata di lunedì 28, i cittadini sono andati a ribadire nella Commissione Urbanistica del Municipio IX.

LA PREOCCUPAZIONE - I timori dei residenti, più volte esplicitati nel corso dell'appuntamento, riguardano due aspetti. In primo luogo si teme che una volta utilizzati i circa 3 milioni previsti per la strada, non si farà null'altro per migliorare la viabilità. Di conseguenza, non si vuole sacrificare sull'altare via Talamini che sta già sopportando una seria e rapida urbanizzazione. La strada, che vantava un belvedere su una tipica vallata dell'agro romano, si sta infatti velocemente trasformando.

LA DETEREMINAZIONE - “Abbiamo accettato anche i palazzi più alti di quanto era stato concordato – ricorda Fabio Manfredi, Presidente del Comitato di Quartiere, presentantosi all'incontro con altri quattro residenti  – non accetteremo però che via Talamini diventi una bretella. E siamo disposti a fare anche azioni di protesta eclatanti. Il problema della viabilità va risolto in altro modo. Noi chiediamo – ha ripetutamente spiegato il CdQ – che sia prioritariamente realizzato un raccordo, una circonvallazione tra la rotonda di Penseroni e Gutemberg”.

LA FUTURA VIABILITA' - Il Presidente della Commissione Urbanistica, che in giornata aveva convocato anche il Dipartimento capitolino, ha avanzato un'ulteriore proposta. “Chiediamo che strade come via Elio Colombo, Via Costantino Reta e via Luigi Pieracqua, ad oggi senza uscita – ha ricordato il Capogruppo Democratico Giuseppe Contenta - vengano aperte al collegamento con la futura bretella” . La proposta, ha trovato d'accordo anche il Comitato di Quartiere, poiché contribuirebbe ad alleggerire il traffico all'interno di Trigoria. La questione comunque, non è stata risolta. La futura viabilità del quartiere, inciderà inevitabilmente anche sulla qualità della vita dei suoi abitanti. Motivo per cui, i residenti sembrano determinati a non retrocedere dalle proprie posizioni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trigoria, residenti sul piede di guerra. Contro la bretella Talamini "pronti ad azioni eclatanti"

RomaToday è in caricamento