Martedì, 16 Luglio 2024
Altre Trigoria / Via Cantinella

Trigoria: parte il progetto “Noi per loro e per l’autismo”

Tanti incontri sul territorio e momenti di condivisione, perché "la società civile non può prescindere da coesione sociale, aggregazione e prevenzione del disagio"

All’indomani della giornata mondiale dell’autismo, l’Erba Che Cresce Onlus, che abbiamo imparato a conoscere, rilancia il progetto, creato lo scorso anno “Noi per loro e per l’autismo”. L’idea, ci ha spiegato Paola Quatrini, presidente dell’Associazione, nasce per cercare di “far  conoscere l’autismo nelle sue varie dinamiche soprattutto in contesti sociali che non  li coinvolge in prima persona”.

Obiettivo principale della Onlus, nata da un gruppo di genitori, è di creare una realtà che, pur rispettando le loro esigenze e potenzialità, consenta comunque l’integrazione sociale con i coetanei anche per mezzo delle attività  sportive. Poiché – prosegue Quatrini - la società civile non può prescindere da coesione sociale, aggregazione e prevenzione del disagio”.Al contrario, talvolta si ha la sensazione che “tra i principali ostacoli all’integrazione ci  sia l’indifferenza, la noncuranza, la mancanza di empatia. E’ come se ciascuno – ci scrive Quatrini - tendesse a chiudersi nel suo piccolo mondo, riparandosi dietro ad un principio di non appartenenza, di non curanza, in virtù del quale il tuo essere diverso non può e non deve in alcun modo intaccare il mio essere normale”.

Anche per ovviare a tale approccio, nasce “Noi per loro…” , un progetto che , attraverso una serie di incontri sul territorio romano,  con modalità diverse a seconda dell’argomento e della sede dell’evento” si possa sottolineare come “si vuole sottolineare come la relazione, l’impegno costante e condiviso sono  elementi portanti che influenzano in positivo la crescita dell’individuo ed in particolare della  persona disabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trigoria: parte il progetto “Noi per loro e per l’autismo”
RomaToday è in caricamento