Altre Laurentina / Via Riccardo Forster

Fonte Meravigliosa, tombini otturati: “Non pagate la ditta che ha fatto i lavori”

A fronte di un lavoro mal eseguito che ha comportato l'otturazione delle caditoie per un'asfaltatura attesa da mesi, il CdQ ha chiesto di "obbligare la ditta a ripristinare la funzionalità dei tombini, prima di pagarla"

Non è la prima volta che nel Municipio IX accade. E non è di conseguenza la prima segnalazione che arriva, a tal riguardo.  Questa volta è toccato ai residenti di Fonte Meravigliosa scoprire che, l’asfaltatura di due vie, ha comportato l’otturazione dei tombini stradali. Una beffa, se si considera quanto gli abitanti del quartiere avessero anelato la sistemazione del manto stradale.

IL RIFACIMENTO ATTESO - Il 16 luglio il CdQ, con una certa soddisfazione, aveva informato i residenti del prossimo avvio dei lavori su via Riccardo Forster e via Edgardo Maddalena “come più volte richiesto dal Comitato di Quartiere”. A distanza di pochi giorni, la soddisfazione è stata scalzata da un altro sentimento: lo stupore. Ed allora, ancora una volta, il CdQ è tornato a scrivere al Presidente del Municipio ed all’Assessorato competente, per segnalare il disagio.

OSTRUITE LE CADITOIE - La lettera che l’avvocato Canale ha inoltrato all’ente di prossimità, è giocata sulla linea della diplomazia. “Pur dovendo evidenziare la importanza del rifacimento del manto stradale delle suddette strade effettuato nella giornata di venerdì 18.7.2014 e l'impegno del Municipio IX e dell'Assessorato preposto in tal senso dimostrato – riconosce Canale -  il Cdq non può non rilevare che nel corso dei lavori sono state completamente ostruite le caditoie insistenti sulle  vie, cosa che comporterà l'allagamento delle strade in caso di pioggia”.

Si diceva che non è il primo caso del genere. Durante la precedente consiliatura, un residente di Spinaceto dovette sudare sette camice nel cercare di far arrivare al Municipio la sua segnalazione. Senza poi, riuscire ad ottenerne soddisfazione. Al CdQ Vigna Murata è andata leggermente meglio. La richiesta è stata esplicata: “Prima di effettuare il pagamento del corrispettivo dovuto alla ditta che ha effettuato il rifacimento – scriveva l’avvocato Canale – si chiede di obbligarla a ripristinare la utilizzabilità delle dette caditoie alla presenza di controlli preposti da parte del Comune”. La risposta, sembra sia arrivata in giornata. “L’Assessore ai LL PP Parisi – commenta il Presidente del CdQ sulla propria pagina facebook –  ci ha significato che la ditta è stata informata della necessità dell'intervento. Speriamo di risolvere il problema quanto prima”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fonte Meravigliosa, tombini otturati: “Non pagate la ditta che ha fatto i lavori”

RomaToday è in caricamento