EurToday

Fonte Laurentina: il quartiere apre le porte al “Controllo del Vicinato”

Per migliorare la sicurezza nel quartiere i cittadini hanno già lanciato un'apposita chat. Sabato 28 arriva invece l'atteso incontro con il criminologo Caccetta che illustrerà il progetto "Controllo del Vicinato"

Il bollettino sui furti che avvengono nel quartiere di Fonte Laurentina, è costantemente aggiornato. Quasi ogni giorno, sulle pagine facebook come nelle chat di quartiere, vengono segnalati episodi da cronaca nera. Tra auto saccheggiate e box scassinati , il livello di guardia nella cittadinanza è decisamente alto.

IL CONTROLLO ATTAVERSO LE CHAT - Recentemente si è creato un apposito gruppo su whatsapp, che va ad aggiungersi a quello storicamente utilizzato dai residenti per le segnalazioni più generiche. Il clima è teso e gli abitanti di Fonte Laurentina, come già avvenuto in altri quartieri, cercano soluzioni basate anche sulla condivisione delle informazioni. L'attivazione di questa nuova chat  “non vuole essere di intralcio con il validissimo progetto del Controllo del vicinato – specifica un residente sulla pagina del Comitato di Quartiere – ma è una prova, per ora ben riuscita e un modo per fare qualcosa di concreto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO Il  Progetto “Controllo del Vicinato” sarà presentato anche a Fonte Laurentina. Sabato 28 infatti, presso la sala polifunzionale della parrocchia di San Carlo Borromeo, si svolgerà un incontro pubblico che nel quartiere risulta essere molto atteso. All'appuntamento, previsto per le ore 15, prenderà parte anche il responsabile del progetto per il centro Italia, il criminologo Caccetta. Come viene spesso ribadito, il progetto non prevede la costituzione di ronde. Semplicemente si limita a far circolare tra i residenti le informazioni su movimenti sospetti, attraverso il ricorso alle chat. L'obiettivo, ripetuto in tutte le salse, rimane quello di contattare le  uniche realtà deputate a prevenire e reprimere eventuali comportamenti criminali: le forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento