menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fonte Laurentina: un guardrail lungo la Laurentina per impedire nuove occupazioni

Lo sgombero di Fonte Laurentina, l’ennesimo, secondo Pasetti potrebbe essere l’ultimo, se “si installasse un guardrail lungo quel tratto della Laurentina, per impedire l’accesso di mezzi in quel terreno”

Lo sgombero che nel corso della mattina è stato eseguito a Fonte Laurentina, non è certamente il primo. Come in molte altre volte abbiamo avuto modo di raccontare, lì come a via dell’Acqua Acetosa Ostiense, gli insediamenti tornano regolarmente ad essere ricostruiti. Senza che per questo venga risolto né il problema di garantire un’adeguata sistemazione agli occupanti. Né tantomeno però viene garantito ai residenti dei quartieri limitrofi, una soddisfacente condizione di decoro.

SITUAZIONE INSOSTENIBILE - “Un altro sgombero è stato portato a termine questa mattina, senza clamore ne’ difficoltà – ci scrive Laura Pasetti, Presidente di Laurentes -  Una situazione che ormai era divenuta insostenibile a causa dei fumi tossici da combustione degli scorsi mesi di chissà quali materiali, con intere famiglie che attraversavano imprudentemente la consolare Laurentina, mettendo a serio rischio la loro sicurezza e quella del traffico  ignaro”.

POCHE CERTEZZE - Ma la questione delle occupazioni abusive dell’area, potrebbe non essere stato affatto risolto. “Le circa 50 persone, rom di etnia bulgara,  che abitavano il campo abusivo potrebbero essersi spostate negli accampamenti abusivi già esistenti  a ridosso del laghetto Covalca, o nei pressi di Casal Fattoria,  ma non vi è certezza del fatto che non torneranno al loro insediamento primario, benchè i proprietari del terreno abbiano riposizionato  i grossi blocchi di cemento che impedivano l’accesso alla proprietà”.

IL GUARDRAIL SULLA LAURENTINA - Come fare dunque per evitare nuovi insediamenti e, di conseguenza, successivi sgomberi? “Per evitare che ciò accada, una soluzione semplice  alla problematica in questione,  potrebbe senz’altro arrivare  dalla installazione di  guardrail  lungo quel tratto di Laurentina, per impedire l’accesso ai mezzi in quel terreno e per garantire finalmente sicurezza adeguata ai mezzi in transito.  A tal fine è però necessario che la Provincia sia sensibilizzata  ad eseguire l’opera in modo urgente e prioritario;  la tensione l’altro giorno è sfociata in una rissa piuttosto accesa nel vicino supermercato”.

RINGRAZIAMENTI - La comunicazione della Presidente di Laurentes si conclude con “un doveroso e sincero   ringraziamento  va indirizzato  al Municipio che  stamattina era presente  con il Presidente e l’Assessore all’Ambiente, ma soprattutto al 9° Gruppo NAE e  al Gruppo Sociale Sicurezza Urbana, al Dott. Fanelli e al Dott. Di Maggio e a tutti gli agenti che si sono adoperati senza risparmiarsi  nel raggiungimento dell’obiettivo, con grande professionalità e semplicità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento