EurToday

Municipio IX, domenica all'asciutto: "Il problema dura da mesi e non sappiamo perchè"

Nel quadrante Ardeatino permangono problemi nella fornitura del servizio idrico. Allegrezza: "Molino, Fioranello ed anche una propaggine di Falcognana da mesi resta all'asciutto. Non sappiamo per quale motivo"

Immagine di repertorio

Nel quadrante Ardeatino, in una vasta area compresa tra Molino, Fioranello e Falcognana, ci sono un migliaio di residenti costretti a fare i conti con un servizio idrico intermittente. Il disagio nella giornata del 5 febbraio ha raggiunto livelli preoccupanti. "Gli abitanti di Molino-Santa Felicola hanno trascorso la domenica senza neppure una goccia d'acqua"  fa sapere il consigliere democratico Alessandro Lepidini.  "Sono rimasti in contatto tutta la giornata con la sala operativa della Protezione civile, in attesa delle autobotti annunciate entro la serata". Un'attesa che si è protratta fino alla mattina successiva. 

IL PRECEDENTE - Il disservizio, nonostante l’apice raggiunto domenica 5 marzo, non è occasionale. Gli abitanti di quel quadrante, lo segnalano infatti da diversi mesi. “Un fenomeno del genere lo avevamo già vissuto nel 2011 – spiega il residente Guido Allegrezza – in quell’occasione presi carta e penna e cominciai a scrivere a tutti, per chiedere il ripristino del servizio. Oggi ci troviamo in una situazione altrettanto grave. Domenica l’acqua non è proprio uscita dai rubinetti, ma è da ottobre che si susseguono problemi con la fornitura idrica – racconta il cittadino – anche se poi è dalle festività natalizie che è andato a peggiorare”.

UN SERVIZIO INTERMITTENTE - “Il flusso idrico è disponibile fino alle 6.30 del mattino, poi la pressione scende e ne rimane soltanto un filo. Verso le dodici l'acqua torna, ma non per tutta la giornata. Nel pomeriggio ad esempio tende a non esserci quasi del tutto mentre  fa la sua comparsa nuovamente di sera”. Un disservizio del genere, rende difficile affrontare qualsiasi incombenza domestica . "Diventa impossibile cucinare, fare le pulizie di casa, andare in bagno. Ed  anche una semplice lavatrice impiega delle ore per terminare”. Le quotidiane difficoltà, elencate dal cittadino, hanno conosciuto il loro apice domenica 5 marzo. “Di fronte alla totale assenza d'acqua che abbiamo subito domenica, ho chiamato la Protezione Civile. E devo riconoscere d'aver trovato persone molto disponibili che si sono interfacciate con Acea perché ci mandassero delle autobotti. Purtroppo però - racconta Allegrezza -  sono arrivate solo nella mattinata di lunedì 6 febbraio”.

INTERRUZIONE DI PUBBLICO SERVIZIO - “In un quartiere che da mesi vive pesantemente il problema dell’approvvigionamento idrico, si apprende che il problema di domenica sarebbe imputabile a un non meglio precisato guasto alla condotta idrica con ripercussioni su Fioranello e Santa Felicola  – commenta il consigliere Lepidini– Sarà una coincidenza ma si tratta della stessa identica risposta ricevuta dai cittadini lo scorso 4 febbraio. Ora di fronte a quartieri in gravi difficoltà a autobotti promesse e mai arrivate, se non il giorno dopo, è necessario intraprendere con forza ogni azione necessaria perché questa lesione dei diritti è indegna della città di Roma  e non escludo – conclude Lepidini –  di andare presto in Procura ”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento