EurToday

Sicurezza stradale: in via Torricola il ponticello che cade a pezzi

Un residente ci scrive per segnalare la pericolosità di un ponticello, situato a ridosso della nuova rotatoria di via Torricola. "Cade a pezzi e quando piove si forma una piscina. Ma non lo si può mettere in sicurezza?"

Procedono speditamente i lavori per la fluidificazione del traffico nel quadrante Ardeatino. Per ora, si registrano rallentamenti, soprattutto all'altezza dell'ex Dazio. Come il local Comitato di Quartiere ha più volte ribadito, "si tratta di aspettare il termine dei lavori per verificarne l'efficacia".

IL PONTICELLO DI VIA TORRICOLA - Prima che però le opere siano completate, ed i giochi fatti, occorre valutare la possibilità di altri interventi. Un cittadino preoccupato ce ne segnala uno. All'apparenza residuale, ma in realtà di sostanza. "E’ davvero possibile che con  i lavori ormai in fase conclusiva e  costati al comune (e quindi anche a me) qualche milione di euro  non si possa fare nulla per il ponticello che è da anni in stato di abbandono?" chiede il signor Bondielli, un residente.

LA STRETTOIA E GLI ALLAGAMENTI - Come il cittadino fa notare, il citato ponticello "crolla a pezzi" ed inoltre si trova a pochissima distanza da "una pericolosissima strettoia dove due veicoli contemporaneamente non passano, ed ogni volta che piove si forma un' enorme piscina d’acqua di non meno di 30 cm di profondità". Tanti problemi, che necessitano di una presa in carico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

UNA MARCIAPIEDE INUTILE - A fianco dell'infrastruttura, si nota poi una piccola lingua di asfalto, che sembrerebbe essere un nuovo marciapiede. Ma come il cittadino osserva, " quel bel marciapiede porterà i pellegrini nel vuoto". Al contrario, serve intervenire per "mettere in sicurezza quel ponte, facendo qualcosa per allargarlo prima che qualcuno, drammaticamente, vada a portarvi dei fiori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento