Domenica, 24 Ottobre 2021
Altre Laurentina / Via Ardeatina

Discariche a cielo aperto: il Municipio IX è la nuova "terra dei fuochi"

Proliferano le discariche a cielo aperto nel Municipio IX. Segnalazioni dei cittadini ed iniziative dei Consiglieri municipali, non sembrano sufficienti a contrastare il fenomeno. Intanto i rifiuti cominciano a bruciare

Le discariche disseminate nel territorio municipale sono numerose. Sembrano non finire mai. Ne sa qualcosa la Commissione ambiente che ha dovuto organizzare un'intera giornata di sopralluoghi. Mattina e pomeriggio i Consiglieri Lepidini, De Juliis e Colapicchioni si sono dati da fare nel territorio. Lo hanno scandagliato, seguendo una pista tracciata dalle segnalazioni dei residenti. Un impegno che però rischia d'essere inficiato dall'inadeguatezza degli interventi. Intanto nei quartieri restano le macerie ed i rifiuti di Mostacciano cominciano a prendere fuoco.

I SOPRALLUOGHI - "Venerdì è stata una giornata dedicata a far vedere ad AMA le discariche abusive presenti nel nostro municipio – ricorda il Vicepresidente di Commissione Massimiliano De Juliis – Porta Medaglia, Ardeatina, Santa Palomba, Laurentina, Mostacciano, Trigoria, Castel romano, Castel di leva, Vitinia. Tutti i nostri quartieri sono invasi  dai rifiuti, anche a causa della colpevole assenza del Presidente Santoro e dell’inconsistenza dell’assessore all’ambiente Stazi – attacca  il Consigliere De Juliis (FI) - Anche se abbiamo votato documenti con la richiesta di bonifica nessuno si è preoccupato di portarli avanti".

IL CONSIGLIO E LA GIUNTA - Anche il Presidente della Commissione, arriva ad una conclusione poco incoraggiante. "Una volta che gli atti  da noi approvati vengono votati in Consiglio, poi non sta a noi farli rispettare – tiene a precisare Alessandro Lepidini (PD) sottolineando le responsabilità della Giunta  – nonostante tre mesi fa  avessimo avanzato richieste d'intervento per tantissime aree, i risultati non si sono visti. Forse qualcosa sarà stato anche fatto  – conclude Lepidini – in tal caso però è mancata la comunicazione degli interventi realizzati". 

LE DIVERSE RESPONSABILITA' - L'assenza d'interlocuzione rischia inficiare il lavoro di tante persone. Dei cittadini che segnalano. Della Commissione Ambiente che raccoglie dati ed elabora documenti, del Consiglio che li vota ed eventualmente del Presidente Santoro o dell'Assessore competente che devono recepire le richieste del Parlamentino. Alla Giunta attiene infatti il compito d'attivarsi presso l'Ama per la rimozione dei rifiuti. Al Consiglio invece compete la verifica di quanto votato. Bisogna cioè controllare, come la Commissione in questo caso ha fatto, se l'atto approvato ha sortito qualche effetto. Nello specifico sembrerebbe di no, perchè le discariche abusive proliferano. Peggio. La novità è che adesso prendono anche fuoco. Come è capitato nel fine settimana ai rifiuti disseminati a Mostacciano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discariche a cielo aperto: il Municipio IX è la nuova "terra dei fuochi"

RomaToday è in caricamento