EurToday

Municipio IX e rifiuti: prove di dialogo con AMA

Apre uno sportello informativo AMA all’interno del Municipio IX. “Sarà più facile avere informazioni su come fare la differenziata o sulle problematiche di raccolta stradale”

La strategia per migliorare il conferimento di rifiuti nel Municipio che sta implementando il porta a porta, si arricchisce di una nuova proposta. Un accordo sottoscritto tra l’ente di prossimità e l’AMA, permetterà infatti l’apertura di uno sportello sperimentale. Si tratta di un’iniziativa che, se replicata, avrà un seguito dopo la ripresa del periodo estivo.

LO SPORTELLO - Il Municipio annuncia l’apertura di un Punto Informativo Ama, a partire da martedì 8 luglio, presso l’Ufficio Relazione Pubbliche di viale Ignazio Silone. Al primo ponte, per tutto il mese di luglio, sarà dunque possibile interagire con il personale AMA dalle 8 alle 12. “L'iniziativa –  ha spiegato il Presidente Santoro – nasce per favorire la comunicazione diretta tra gli abitanti del nostro territorio con l’azienda municipalizzata Ama, in modo da accelerare i processi di risoluzione delle problematiche relative alla gestione del ciclo dei rifiuti” .

I RIFIUTI NEL TERRITORIO - Più volte, nel corso degli incontri che il Presidente aveva intrattenuto con i Comitati di Quartiere, erano stati evidenziati i disagi causati da una problematica raccolta dei rifiuti. Talvolta poi, erano emerse anche perplessità in merito alla distribuzione delle aree dove il porta a porta era stato implementato. Perplessità che nascevano per la contemporanea presenza del  cassonetto stradale e del bidoncino condominiale, all’interno degli stessi quartieri. Con il risultato che i primi, sono divenuti facile bersaglio di quanti, il porta a porta, non sono intenzionati a farlo.

LA LINEA DEL DIALOGO - L’istituzione di uno sportello AMA consentirà di superare molte difficoltà. “Sarà più facile per l’utenza ottenere informazioni dettagliate su come effettuare la raccolta differenziata, sulle problematiche relative alla raccolta stradale e sulle modalità del sistema di raccolta porta a porta – chiarisce Santoro, che aggiunge – Allo stesso tempo, con l’istituzione del punto informativo, Ama sarà in grado di dare risposte dirette e più celeri ai propri utenti, raccogliendo segnalazioni precise, anche attraverso la compilazione di appositi moduli. Sarà possibile inoltre  ritirare gratuitamente diversi materiali informativi ed ottenere indicazioni su tutti gli altri servizi AMA, come per esempio il ritiro gratuito direttamente al piano stradale dei rifiuti ingombranti o su come conferire gli oli utilizzati in cucina, smaltire telefonini e computer vecchi eccetera eccetera”. Un servizio importante, di cui sarà verificata la funzionalità.

LA PROROGA DEL SERVIZIO - “Si tratta di un’iniziativa sperimentale  - chiarisce infatti il  Vice Presidente ed Assessore all’Ambiente Alessio Stazi – in altre parole se otterrà il gradimento dei cittadini, lo prorogheremo anche in autunno. Con la collaborazione degli uffici municipali, un più diretto coinvolgimento dei cittadini e, in primo luogo, di Ama, saremo in grado di aumentare sensibilmente la qualità e quantità della raccolta differenziata, migliorando anche il decoro cittadino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento