rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Altre Eur / Viale Umberto Tupini

Prostituzione, slitta lo zoning: “Con l'addio della Cutini è tutto da rifare”

Le dimissioni dell'Assessore Cutini, per Santoro sono un "incidente di percorso": ora lo zoning dovrà essere sottoposto al neoassessore Danese. Nel frattempo l'opposizione alza le barricate: "Santoro deve pensare a rappresentare i cittadini e non a trovare soluzioni per chi si prostituisce"

L’Eur resta un quartiere a luci rosse, ma senza zoning. Almeno per ora. A spiegare le ragioni dell’impasse che sta subendo il progetto fortemente voluto dal Presidente Santoro, è stato lo stesso Minisindaco, intervistato nella trasmissione di Radio Popolare Roma “Municipi”.

LO SLITTAMENTO - “Un incidente di percorso, cioè le dimissioni dell'assessore Cutini  - ha spiegato Santoro - hanno rallentato il lavoro perchè quella parte del progetto per liberare l'Eur dalla prostituzione è anche di competenza dell'Assessorato alla Politiche sociali. Sottoporrò il piano al nuovo assessore, l'ancora in pectore Francesca Danese, che auspico di incontrare presto per concordare i vari tipi di intervento”.

LE ACCUSE DI DEMOGOGIA - Slittano dunque i tempi per arrivare alla realizzazione dello zoning. Un progetto che all’opposizione di centrodestra, non è mai piaciuto “Non ritengo che questa possa essere la via migliore di affrontare tale problema – ha premesso il Consigliere Gino Alleori - siamo alla solita strumentalizzazione e demagogia politica di chi non avendo soluzioni ed idee la spara grossa. Il  presidente Santoro invece di annunciare cose senza senso,  dovrebbe passare ai fatti. Forse  dimentica o ignora che si potrebbe delineare una situazione di vantaggio per chi sfrutta il fenomeno della prostituzione  - fa notare Alleori, che aggiunge - inoltre si consumerebbero atti osceni in luogo pubblico”.

LE RISPOSTE AI CITTADINI - In sostanza, il problema della prostituzione sembra fermo ad un punto morto. Comunque, per il Consigliere di Forza Italia, promuovere soluzioni come quella dello zoning, non serve a risolvere la questione. Ed anzi, apre anche ad un problema di rappresentanza. “ Certe dichiarazioni potrebbero essere interpretate come incitamento alla prostituzione. Ciò che forse Santoro non comprende è che non deve trovare una soluzione a chi si prostituisce, ma deve dare risposte ai cittadini del territorio,che l’ hanno votato”. Nel frattempo l’Eur, continua a restare in ostaggio delle lucciole. E del conseguente degrado.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prostituzione, slitta lo zoning: “Con l'addio della Cutini è tutto da rifare”

RomaToday è in caricamento